Ostia: una pistola e 606 chili di droga, maxi sequestro. Porsche e Messi tra i tipi di hashish venduti

Il pacco con la droga aveva un sistema di localizzazione satellitare gps all'interno per monitorarne il tragitto

Due arresti, una pistola, 606 chili di droga sequestrata e hashish del tipo Ramses, Porsche, UK, Org, Messi e Jurdala pronto per essere venduto nelle piazze di spaccio di Roma. E' questo il bilancio di una maxi operazione della Squadra Mobile tra Ostia e Dragona. Il manette due uomini. Uno nascondeva in un magazzino 544 chili di stupefacente. L'altro, incensurato, ne nascodeva in un bar di Dragona "appena" 62

Nel locale, inoltre, è stata trovata anche una pistola Smith & Wessonmunita di 5 proiettili, risultata acquistata in un'armeria di Chieti nel 2009 da un soggetto, poi arrestato e condannato, per aver, in questa ed in altre 12 circostanze, comprato svariate armi con licenza e documento falsi.

L'attività si è svolta interamente nella giornata di ieri ed ha avuto il suo momento culminante quando, a seguito di un servizio di appostamento ed osservazione, gli agenti della Mobile hanno visto arrivare a bordo di una autovettura il primo uomo il quale, con un telecomando ha aperto un cancello per poi entrare dentro uno spiazzo circondato da diversi magazzini a Ostia. Quando si stava avvicinando ad una grande scatola è scattato il blitz della Polizia. 

Il successivo controllo ha permesso di rinvenire dentro una grande scatola di cartone ben 544 chili di hashish suddivisi in panetti da 3 pezzi confezionati. Contestualmente altri poliziotti hanno fatto irruzione presso il bar di Dragona, dove durante la giornata era stato più volte visto entrare ed uscire il primo spacciato. La ricerca è stata fruttuosa in quanto all'interno del locale il titolare, aveva nascosto 62 chili di hashish, una parte sotto la cassa ed un'altra nello scantinato del locale, dove è stata pure ritrovata la pistola.  

pistola dragona-2

Il video del maxi blitz

Secondo gli inquirenti la peculiarità della droga era quella di essere suddivisa in pacchi con delle sigle come Ramses – Porsche – UK – Org – Messi – Jurdala ad indicarne il marchio di chi l'ha prodotta e/o confezionata. Inoltre era stata sicuramente, almeno parte di essa, lasciata in acqua per la presenza di salsedine all'interno di alcuni pacchi rivestiti con del materiale impermeabile. Inoltre c'era un sistema di localizzazione satellitare gps all'interno di un pacco al fine di monitorarne il tragitto.

L'attività si è inserita in una più ampia e costante azione di contrasto operata dalla Polizia di Stato sotto la direzione della locale D.D.A., al traffico di stupefacenti poste in essere nel contesto territoriale indicato, che segue all'Operazione Regina del novembre dell'anno scorso a seguito della quale era stata sgominata un'associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti con l'esecuzione di 12 misure cautelari sul territorio ostiense.

droga hashish-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Baobab, i volontari: "Pronti a resistere, 57 persone ancora in strada". E con il Comune è guerra di numeri

  • Politica

    Ama, è caos bilancio: il collegio dei sindaci ritira l'ok. Bagnacani in bilico

  • Cronaca

    Violenza choc alla Romanina: in due molestano ragazza e picchiano la madre disabile

  • Politica

    Multiservizi, slittano gli stipendi per 4000 lavoratori: "Ritardi nei pagamenti"

I più letti della settimana

  • Manifestazione contro il razzismo a Roma: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente via Portuense: maxi carambola, auto finisce sopra una seconda vettura

  • Referendum Atac, i risultati: quorum non raggiunto. Netta l'affermazione del sì

  • Referendum Atac, a Roma domenica 11 novembre si vota: tutto quello che c'è da sapere

  • Raggi assolta, Di Maio esulta: "I giornalisti infimi sciacalli, cani da riporto di Mafia Capitale"

  • Blocco traffico Roma, domenica primo stop. Niente auto nella fascia verde: fermi anche i Diesel euro 6

Torna su
RomaToday è in caricamento