Monti: sradicate e rubate 20 pietre d'inciampo in memoria degli ebrei

La denuncia arriva dall'Associazione Arte in Memoria che dal 2010 si occupa dell'installazione delle pietre nella Capitale

Strappate dal selciato e rubate. E' il destino toccato a 20 "pietre d'inciampo" installate a via Madonna dei Monti 82 e realizzate dall'artista tedesco Gunter Demnig, in memoria dei cittadini ebrei deportati nei campi di concentramento.
 
La denuncia è dell'Associazione Arte in Memoria che dal 2010 si occupa dell'installazione delle pietre nella Capitale. Le pietre rubate, dedicate a 20 membri della famiglia Di Consiglio, erano state installate il 9 gennaio del 2012. Sulla vicenda indagano i Carabinieri.

"E' un furto inaccettabile - ha commentato la sindaca di Roma, Virginia Raggi- Un gesto che condanno con forza e profonda indignazione. Le pietre d'inciampo sono realizzate in memoria dei cittadini ebrei deportati nei campi di concentramento. La memoria esige rispetto".

Il video dei rilievi dei Carabinieri

"Un episodio gravissimo su cui mi auguro si faccia piena luce al più presto", scrive in una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori. "Le pietre d'inciampo- continua Leodori- sono una forte testimonianza di memoria, un segno concreto e tangibile di un passato di odio che dobbiamo contrastare, oggi più che mai, con la cultura e il ricordo. Alla famiglia Di Consiglio la vicinanza mia e del Consiglio regionale del Lazio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dura condanna da parte della presidente del I municipio Sabrina Alfonsi: "Nel condannare questo gesto orrendo, ci auguriamo che le forze dell'ordine riescano a risalire al piu' presto ai responsabili. Il Municipio e' vicino all'Associazione Arte in Memoria che dal 2010 si occupa di queste installazioni e favorirà al piùpresto il ripristino delle stesse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi casi, sono 11 in totale nel Lazio. I dati Asl del 27 maggio

Torna su
RomaToday è in caricamento