Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Ernesto ha di nuovo la sua casa: era stata occupata nel 2007 da Casamonica per un debito del figlio

La Regione e Ater hanno riconsegnato l'immobile di Pietralata al legittimo assegnatario
Torna a Ernesto ha di nuovo la sua casa: era stata occupata nel 2007 da Casamonica per un debito del figlio

Commenti (12)

  • Purtroppo il censimento già è stato effettuato ma senza effettivi cambiamenti. Le forze dell'ordine dovrebbero entrare anche con la forza, se necessario, per verificare chi effettivamente abita in quegli appartamenti ed agire di conseguenza.

  • io pensavo che i carabinieri potesse entrare con i fucili spianati e restituire casa al legittimo proprietario nel giro di 11 minuti

    • quello che avrei pensato anch'io e invece non ti si filano per nulla...

  • 11 anni sono troppi! Abbiamo fior fiori di ragazzi nelle forze armate al quale lo Stato deve dare il compito di sradicare questi parassiti maledetti nel più breve tempo possibile!

  • il racket delle case popolari finisce semplicemente facendo un censimento degli occupanti per capire se sono occupanti regolari o abusivi ..

    • da troppo tempo l'avrebbero dovuto fare e ancora credo siano a carissimo amico...

  • ...ma il vero proprietario di casa ovvero l ATER, in tutto questo non si è interessato di nulla? per loro è indifferente chi ci sia dentro alle proprie case? È davvero un ente inutile....

    • seeeee beato te... l'ATER è assente sempre e comunque, non paga neanche l'IMU al comune figuriamoci se controlla... hai detto bene è un ente inutile o meglio è una eccellente mangiatoia per gli amministratori

  • Aaaah...si comincia a respirare...la feccia dei Casamonica pian pianino viene spazzata via...meglio tardi che mai.

  • E dovremmo esultare perché quest’uomo ha avuto giustizia dopo 11 anni ? Ripeto dopo 11 anni. Più che una vittoria direi una sonora sconfitta per lo Stato , la Giustizia e le Istituzioni. Che schifo

    • Anche questo è vero... Speriamo che si possa accelerare questo "iter" le prossime volte

  • Spero il primo di una lunga serie

Torna su
RomaToday è in caricamento