Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Tor di Valle: “colazione pagata a chi aiuta a bonificare il Ponte Romano”

Sabato 26 i ciclisti del territorio chiamano a raccolta i residenti per bonificare il Ponte Romano. Girolami: “L’Ama ci metterà a disposizione rastrelli, sacchi e guanti. Noi invece offriremo la colazione ai volontari che ci daranno una mano”
Torna a Tor di Valle: “colazione pagata a chi aiuta a bonificare il Ponte Romano”

Commenti (3)

  • Mi fa piacere che qualcuno condivida la nostra idea, del resto anche se è in evidente stato di abbandono e patria di disperati, magari ci riuscissero ad affidare anche solo una stanza dove mettere le basi per quanto sopra. mario

  • La bici a Roma: quanta vitalità; quanta speranza e quanta insicurezza. Che, a partire dal 2006 (DPCM 4.8.2006 emesso da Prodi e confermato da Berlusconi e Monti), acquista maggior valore (positivo e negativo) ogni anno che passa *in emergenza da traffico e da mobilità*. 8 anni di emergenza romana radicata nell'anormalità per non realizzare una mobilità ciclistica dalle 4S (salutare, sicura, silenziosa e spettacolare), come quella già realizzata nella gemellata Parigi dal 15 luglio 2007 ad oggi (e continua). Un PGTU che ammette (bontà sua) che l'attuale *peso* della bici nella mobilità totale è di 0,6% e che -tramite le alchimie tecno-politiche - dopo due anni, diventerà (bontà loro) del 2,6%. Ci vorrà un secolo per raggiungere la odierna % della mobilità ciclistica parigina.

  • Ottima iniziativa e splendida l'idea di utilizzare la Turris de vallora, il castelletto di via Ostiense, manufatto medievale di grande importanza storica oggi ridotto malissimo.

Torna su
RomaToday è in caricamento