Come annaffiare le piante quando sei in vacanza

A meno che non ci sia una persona addetta ad annaffiare le piante durante la tua assenza, avrai bisogno di trovare dei rimedi alternativi ed efficaci per mantenere vivo giardino o balcone

Ci hai messo tanto impegno, durante l'anno, per rendere il tuo giardino, terrazzo o balcone bello, curato, ricco di piante diverse e di fiori colorati. Ma le vacanze alle porte rischiano di mandare all'aria tutto il tuo lavoro. Lasciare senza acqua per più giorni le piante vuol dire farle morire e ritrovare tutto secco al ritorno dalle ferie.

Le soluzioni per evitare che questo accada, però, esistono ed è importante conoscerle per poter scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. L'ideale sarebbe avere una persona addetta ad innaffiare le piante durante la propria assenza, ma se questo non è possibile, perché familiari e vicini di casa sono tutti fuori città nello stesso periodo, allora è bene ricorrere a rimedi alternativi comunque efficaci.

Come difendere le piante dagli insetti dannosi

Ecco allora una serie di soluzioni per annaffiare le piante mentre sei in vacanza:

Creare un ambiente umido

Per prima cosa, prima della partenza, avvicina tutte le tue piante. Semplicemente stando raccolte, infatti, saranno in grado di creare un clima umido che le manterrà verdi e rigogliose a lungo. Una buona idea può essere anche quella di riempire un recipiente d'acqua e di porlo accanto alle piante, in modo che l'evaporazione crei ancora di più quel microclima di umidità di cui parlavamo poco fa.

Lontane dalla luce ma non al buio

E' molto importante lasciare le piante in una penombra ideale per ricevere la luce necessaria senza essere bruciate dal sole. Se sono esposte troppo ai raggi UV, spostale, ma presta attenzione a non posizionarle troppo al buio o soffriranno comunque.

Annaffiatura per capillarità

Mai sentito parlare di annaffiare per capillarità? Posiziona le piante in un punto ideale (né troppa luce, nè troppo buio). Metti accanto uno o più recipienti di acqua, in base alla quantità di piante, ora immergi all'interno della bacinella l'estremità di una cordicella fatta con vecchia lana e inserisci l'altra estremità nel terreno. Se il vaso è particolarmente capiente puoi mettere anche due cordicelle. La corda assorbendo acqua la porterà nella terra, mantenendola bagnata.

Biglie d'acqua

Una soluzione comoda e duratura sono le biglie d'acqua o acqua complessata in gel. Si tratta di palline di varie dimensioni da inserire direttamente nel terreno che, a poco a poco rilasceranno l'acqua per un tempo totale di circa 15-20 giorni. 

Bottiglie capovolte

Vecchio sistema usato dalle nonne, ancora molto diffuso quando si parte per le vacanze, è quello delle bottiglie capovolte. Basta riempire delle bottiglie, fare 1 o 2 fori sul tappo e immergerle nella terra. In questo modo l'acqua uscirà lentamente, mantenendo le piante fresche e rigogliose per diversi giorni. In alternativa alle bottiglie, nei negozi di articoli per giardinaggio potrai trovare delle "carote" in plastica che avranno una funzione simile.

Irrigatore automatico

Ideale per mantenere vivo il giardino o il balcone durante le vacanze è l'irrigatore automatico. In commercio ne esistono di diversi tipi, solo per le piante da vaso o anche per il prato e per le piante a terra. Basterà collegare il sistema ad un rubinetto d'acqua per garantire annaffiatura regolare (attraverso un timer programmato) alle piante mentre siete via da casa.

Negozi dove comprare sistemi di irrigazione a Roma

Oltre ai numerosi vivai e center garden, dove potrai trovare soluzioni per annaffiare le piante durante le vacanze, ecco alcuni negozi dove acquistare sistemi di irrigazione automatici e non:

Leroy Merlin (tutti i punti vendita a Roma)
Obi (centro commerciale Domus)
Orizzonte Shop Castel Romano
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollette meno salate in autunno e inverno: i consigli per risparmiare

  • Smart Home, l’illuminazione intelligente e connessa in casa

  • Scambio casa: la soluzione per viaggiare risparmiando

Torna su
RomaToday è in caricamento