Come pulire la cappa della cucina

Utile perché aspira gli odori, nella cappa si accumula spesso polvere, sporco, unto ed è necessario pulirla periodicamente. Ecco come farlo correttamente

L'uso della cappa è fondamentale in cucina per aspirare i fumi, gli odori ed eliminare i cattivi odori. Ma, periodicamente, la cappa va pulita e il filtro cambiato o lavato a seconda del suo materiale.

Oggi andiamo a scoprire come pulire correttamente la cappa affinché sia sicura e svolga correttamente la sua funzione. 

Come pulire la cappa

Almeno una volta al mese - anche ogni due settimane se molto usata - la cappa va pulita. Questo strumento indispensabile in cucina, è formato da una griglia e da filtri di assorbimento. Se la cappa esternamente è in acciaio bisogna avere molta accortezza nel pulirla perché potrebbe macchiarsi. Si consiglia di utilizzare solo prodotti specifici o sapone neutro e di spolverarla tutti i giorni.

Come pulire la griglia della cappa

Iniziamo con una normale spugnetta bagnata e intrisa in sapone neutro, per pulire la parte esterna della cappa. Poi smontare la griglia e lavarla con sapone accuratamente. Se è particolarmente sporca, meglio utilizzare anche bicarbonato di sodio o aceto bianco e lasciare in ammollo per alcuni minuti, poi risciacquare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come pulire i filtri della cappa

La pulizia dei filtri cambia a seconda del materiale. Se il filtro è metallico, può essere tranquillamente lavato con acqua e sapone; se si tratta di un filtro a carboni attivi, invece, andrà sostituito con un filtro nuovo che troverete facilmente in commercio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i vivai di Roma portano piante e fiori a domicilio

Torna su
RomaToday è in caricamento