Aromaterapia in casa: gli oli essenziali del benessere

Le proprietà degli oli essenziali sono innumerevoli, e i benefici che si possono trarre dall'inalazione di queste essenze possono far parte del nostro quotidiano, diffondendo i profumi giusti nella nostra casa

L’aromaterapia fa sperimentare anche a casa propria i benefici curativi degli oli essenziali, e viene utilizzata per le motivazioni più disparate: per ridurre l’ansia, per alleviare problemi fisici o per migliorare l’umore. 

L’aromaterapia vede il suo impiego sia tramite massaggi su viso e corpo del diretto interessato, sia tramite la diffusione delle essenze negli ambienti in cui si vive o si lavora.

Tuttavia, quando si utilizzano gli oli essenziali a casa, è importante conoscere quali sono le proprietà degli oli che si stanno utilizzando, in modo da rendere questo trattamento davvero efficace.

Per curarsi con l’aromaterapia nelle proprie mura domestiche, si possono utilizzare vari metodi per inalare le essenze prescelte.

Uno di questi metodi  è il diffusore, un dispositivo che diffonde gli oli essenziali: alcuni funzionano con acqua e calore, mentre altri sono elettrici. Ad esempio, se ci si sente stressati, si possono inserire nel diffusore alcune gocce di olio essenziale di bergamotto, e magari infondere questi profumi nel luogo in cui si dorme, in modo da favorire il sonno. Oppure, ancora, è possibile mettere nel diffusore alcune gocce di olio essenziale di rosmarino per aiutare la concentrazione nel luogo in cui si studia o si lavora.

Oltre al diffusore, è possibile inalare gli oli essenziali direttamente su di un tessuto di cotone, e tenerlo sul comodino accanto al letto o sulla propria scrivania. In questo caso, si può utilizzare un fazzolettino leggermente impregnato di olio essenziale di menta piperita sulla propria scrivania, per mantenersi svegli e attivi, o versare qualche goccia di olio di gelsomino sulle federe dei propri cuscini per migliorare la vita sessuale con il proprio partner.

Un altro modo per inalare gli oli essenziali è quello di farli evaporare: si tratta di un metodo particolarmente utile in casi di problemi respiratori e allergici. Si possono mettere 3-7 gocce di olio essenziale di eucalipto o limone in una ciotola di acqua calda, mettendo il viso sopra il catino e coprendo la testa con un asciugamano per indirizzare il vapore verso le vie respiratorie. Inalando i vapori, si può godere dei benefici dell’olio essenziale scelto.

Se invece si vuole deodorare una stanza, si può utilizzare una bottiglia spray, riempita con dell’acqua e 10-15 gocce del proprio olio essenziale preferito. Oltre a spruzzare le essenze nell’aria, è possibile impregnare anche le lenzuola e le federe del proprio letto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Roma in vendita 61 immobili pubblici

  • Aumentano gli affitti per i fuorisede. L'appello al Comune: "Agevolazioni per gli studenti universitari"

  • Come liberarsi dei ragnetti rossi

  • Arredamento vegano: consigli per una casa "green"

  • Come pulire casa prima di partire per le vacanze

  • Pannelli fotovoltaici, installazione e vantaggi: tutto quello che c'è da sapere

Torna su
RomaToday è in caricamento