Mobili, elettrodomestici e bollette: tutti i bonus per la casa del 2018

Dal bonus per mobili ed elettrodomestici agli sconti su luce, gas e acqua: tutti i bonus 2018 per la casa

Anche per il 2018 sono previsti una serie di bonus e agevolazioni per l'arredamento della casa e le utenze domestiche. I contribuenti infatti possono usufruire di diverse detrazioni per quanto riguarda l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici come pure è possibile contare su uno sconto per quanto riguarda le bollette di luce, acqua e gas. Vediamo insieme quali sono le principali agevolazioni previste per il 2018. 

Bonus mobili ed elettrodomestici

Consente una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione, sia su singole unità immobiliari residenziali sia su parti comuni, sempre residenziali  (quando si effettua un intervento sulle parti condominiali, i condòmini hanno diritto alla detrazione, ciascuno per la propria quota, solo per i beni acquistati e destinati ad arredare queste parti). L’agevolazione è stata prorogata anche per gli acquisti che si effettuano nel 2018, ma può essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima dell’1 gennaio 2017. La detrazione spetta anche quando i beni acquistati sono destinati ad arredare un ambiente diverso dello stesso immobile oggetto di intervento edilizio, ma è sempre necessario che la data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i beni.

Tutti i bonus e le esenzioni per chi guadagna mille euro al mese 

Bonus luce, gas e acqua

Il primo è uno sconto sulla bolletta elettrica (da 125 euro per famiglie di 1-2 componenti fino a 184 euro per nuclei di oltre 4 persone) riconosciuto alle famiglie in condizione di disagio economico (con ISEE non superiore a 8.107,5 euro ) e/o alle famiglie numerose con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro); il bonus è riconosciuto per un valore dai 452 ai 692 euro anche alle famiglie (di qualsiasi reddito) in cui è presente un componente con grave malattia (tali da dover usare apparecchiature mediche alimentate con l'energia elettrica).

Alle stesse condizioni (tranne che per le famiglie con un componente gravemente malato) è riconosciuto anche Il bonus gas, il cui ammontare varia in base alla categoria d'uso associata alla fornitura di gas, alla zona climatica di appartenenza del punto di fornitura e al numero di componenti della famiglia anagrafica (persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi la medesima residenza).

Dal bonus 80 euro a quello su telefono e Internet: le agevolazioni per il 2018 

Dall’1 luglio 2018 le famiglie in stato di disagio economico e/o numerose possono richiedere anche il bonus acqua, purché la casa per la quale si chiede il bonus non rientri nelle categorie catastali A1 (casa signorile), A/7 (villino) e A/9 (castelli o palazzi di prestigio).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Ristrutturazione col bonus: la Manovra amplia le detrazioni fino al 90%

  • Insetti nella dispensa: i metodi naturali per eliminarli

  • Solo Affitti cerca 55 agenti nel Lazio

  • Manutenzione e controllo caldaia, a chi rivolgersi

  • Case, affitti più cari dopo i mesi estivi: +1,5% rispetto a giugno

Torna su
RomaToday è in caricamento