Stress da coronavirus, i consigli dell’OMS su come combatterlo

L'Istituto Superiore di Sanità ha ripreso un'infografica prodotta dall'OMS che indica come arginare lo stress in questo periodo di emergenza, sia negli adulti che nei bambini

Le notizie che si rincorrono, le misure restrittive, i pensieri, le incertezze di questo tempo, portano inevitabilmente stress e ansia negli individui. Per questo l'OMS ha prodotto un'infografica, ripresa e tradotta dall'Istituto Superiore di Sanità, dando alcune indicazioni per arginare stati d'animo negativi.

Come combattere lo stress

L'OMS sottolinea che sia normale sentirsi tristi, confusi e spaventati durante una crisi, ma che è possibile trovare benefici in alcuni semplici rimedi: parlare con le persone di cui ci fidiamo, cercare informazioni solo su fonti attendibili (Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità, OMS),  non consultare in modo ossessivo i social o i canali che presentano scenari catastrofici. È bene mantenere uno stile di vita sano (non fumare, non bere), anche dovendo stare a casa e continuare a sentire gli amici e la famiglia per telefono o per mail.

La noia, un nemico in più in tempi del Coronavirus: conoscerlo per combatterlo

Lo stress nei bambini

L'OMS sottolinea come anche i bambini possano essere colpiti dallo stress in questo periodo, essere più agitati, inquieti ed insistenti nelle loro richieste. Il suggerimento è quello di rassicurarli, di dare loro quella carezza in più, di offrire ascolto e dare spiegazioni.

"I bambini possono rispondere allo stress in diversi modi - sottolinea l'OMS - come essere più insistenti, ansiosi, arrendevoli, arrabbiati, oppure essere agitati, bagnare il letto ecc. Rispondi alle loro reazioni appoggiandoli, ascolta le loro preoccupazioni e dai loro più amore e attenzione. Cerca di tenere i bambini accanto a te, per quanto possibile. Falli giocare e rilassare".

In caso di separazione, ad esempio per ricovero in ospedale, l'OMS suggerisce di stabilire comunque contatti regolari con i bambini, anche per telefono, e di rassicurarli fornendo spiegazioni chiare con linguaggio adatto alla loro età: ad esempio, la mamma, il papà, o altra persona della famiglia, potrebbero iniziare a non sentirsi bene e potrebbero andare in ospedale per un po' di tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento