Il Coronavirus può restare su scarpe e vestiti?

Il virus può essere trasmesso anche attraverso indumenti e calzature? Il presidente dell'Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro e Walter Ricciardi dell'Organizzazione mondiale della sanità fanno chiarezza

Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, tante sono state le informazioni che ci sono arrivate su sintomi, comportamenti da avere e su norme da rispettare. In rete sono girate diverse fake news, audio falsi anche sulla permanenza del virus su indumenti e scarpe. Cerchiamo dunque di fare chiarezza su questo tema in particolare per comprendere se davvero abiti e calzature, così come altre superfici, possano essere contagiose.

Coronavirus su vestiti e scarpe

Le scarpe vanno lasciate fuori casa? Gli abiti vanno immediatamente lavati al rientro, oppure basta metterli un po' all'aria? O, ancora, tutto questo è inutile perché tanto il virus non si trasmette attraverso gli indumenti? Ad intervenire nelle ultime ore, in merito all'argomento delicato, sono stati due esperti.

A voler fare chiarezza - come riportato dal Corriere.it - è stato il presidente dell'Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro il quale ha sottolineato come non solo i disinfettanti, ma anche sole e pioggia possono rimuovere la presenza del virus dagli oggetti (abbigliamento compreso). I dati "mostrano come il virus può sopravvivere da qualche ora a qualche giorno laddove su queste superfici rimangano completamente protetti o non vengano esposti a pulizia a opere di disinfezione o a fenomeni naturali come sole e pioggia. Ma sappiamo anche che è molto sensibile ai disinfettanti a base di cloro e alcol e che si trasmette attraverso droplet o contatto attraverso mano".

E' dunque fondamentale, sottolinea Brusaferro, mantenere sempre un'igiene adeguata di mani e di tutto ciò che si tocca, compresi indumenti e scarpe.

Ad intervenire sull'argomento a Live - Non è la D'Urso, è stato invece Walter Ricciardi dell'Oms, il quale ha detto: "Lasciare fuori casa scarpe e vestiti è una buona norma igienica, bisogna sempre 'disinnescare' oggetti e vestiti per chi va a contatto con ambienti potenzialmente contaminati e poi lavarsi accurantamente le mani". Anche per questo, ha sottolineato l'esperto "La pratica della disinfezione di strade e superfici è molto importante, così come è necessario mantenere le distanze e lavarsi spesso le mani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento