Coronavirus, fumatori più a rischio terapia intensiva: "Smettere, ora più che mai, è importante"

Nei fumatori il rischio di finire in terapia intensiva e di aver bisogno di respiratore meccanico è più del doppio. L'allarme dell'Istituto Superiore di Sanità

"Fumare nuoce gravemente la salute. Ma nuoce di più ai tempi del Covid-19". A dirlo è l'Istituto Superiore di Sanità, riportando i dati di recentissimi studi. Che il fumo di tabacco attivo e passivo sia nemico della salute e favorisca le infezioni respiratorie è dimostrato da tempo, ma ultime ricerche relative alla diffusione del nuovo Coronavirus hanno evidenziato un rischio di malattia più severa tra i fumatori.

"Un terzo in più dei fumatori positivi al Covid-19 presentava all’atto del ricovero una situazione clinica più grave dei non fumatori, e per loro il rischio di aver bisogno di terapia intensiva e ventilazione meccanica è più che doppio", si legge sul sito ufficiale dell'ISS.

Gli studi fatti spiegano anche la differenza di genere nel tasso di mortalità: 4,7% negli uomini contro il 2,8% nelle donne. In Cina, infatti, la presenza di fumatori uomini supera il 50%, mentre quella delle donne è inferiore al 3%.

L'Istituto Superiore di Sanità invita dunque a cessare di consumare qualsiasi prodotto del tabacco, oggi più di prima.

Stress da coronavirus, i consigli dell’OMS su come combatterlo

Fumatori in Italia, i dati dell'ISS

In Italia i fumatori sono 11,6 milioni, il 22% della popolazione di età superiore ai 15 anni. Gli uomini che fumano sono oltre 7 milioni e le donne 4,5 milioni. Tra gli studenti di età compresa tra 14 e 17 anni fumano abitualmente 11,1% e occasionalmente il 13,4%. La ricerca scientifica dimostra che quando si smette di fumare si ottengono molti benefici nel breve e lungo termine e, già dopo poche settimane, migliorano gli scambi gassosi respiratori della circolazione, migliorano la tosse e i problemi respiratori.

Anche in questo momento di emergenza Coronavirus, l'Istituto Superiore di Sanità invita a chiamare il numero verde contro il fumo 800554088, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 16, per informazioni e sostegno nel cambiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento