Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Cinema pieno per gli ultimi giorni di vita di Cucchi, la sorella Ilaria: "Tutti sapranno la sua storia"

Siamo andati fuori dal multisala Giulio Cesare di Prati, dove il film “Sulla mia Pelle” è stato trasmesso in due sale, per raccogliere i commenti prima e dopo la visione del film. Presente anche Ilaria Cucchi

 

All’uscita dalla sala è davvero difficile trovare un volto disteso, o privo di emozioni. Gli ultimi sette giorni di Stefano Cucchi. Una storia che non riguarda solo la famiglia del 32enne romano morto in carcere nel 2009, ma un pezzo di storia di questa città. "Sulla mia pelle", diretto da Alessio Cremonini con uno straordinario Alessandro Borghi nei panni del protagonista, accolta con clamore al festival di Venezia e che ha suscitato da subito curiosità ed aspettative. Abbiamo chiesto agli spettatori del film, prima e dopo la proiezione, cosa li ha spinti ad andare al cinema e che cosa hanno provato nel vederlo.

Presente al Giulio Cesare anche la sorella di Stefano, Ilaria Cucchi: “Chi sperava che non si sarebbe più parlato di mio fratello si sbagliava - dice a Roma Today -, ci troviamo al cinema e migliaia di persone nel mondo vedranno la storia di Stefano, questo film mi restituisce un po’ di lui, il suo stato emozionale in quei drammatici giorni che è l’unica cosa che, purtroppo, non siamo mai stati in grado di ricostruire”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento