Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Atac e l’iniziativa "+Ricicli +Viaggi", ecco come funziona la macchina mangia plastica

Siamo andati alla stazione metro San Giovanni per vedere da vicino come funziona la macchina mangia plastica e raccogliere le voci degli utenti

 

Si apre la app sullo smartphone, si passa il codice utente nella macchina, dentro le bottiglie di plastica e il bonus di 5 centesimi (cada una) viene accreditato entro 5 minuti. Un gioco da ragazzi per chi vuole riciclare con questa iniziativa le proprio bottigliette di plastica. Meglio ancora se è un utente dei mezzi pubblici, perché attraverso queste macchinette si accumula il credito utile a comprare titoli di viaggio Atac (bit 100 e abbonamento mensile, ma anche bit24,48 e 72 ore).

Un successo da quando è stata avviata l’iniziativa di Atac, lo scorso 23 luglio, con circa 20 mila bottiglie riciclate, nel totale delle tre stazioni in cui è stato avviato l’anno di sperimentazione: San Giovanni (linea C), Piramide (linea B), Cipro (linea A). “+Ricicli, +Viaggi” è disponibile tramite il servizio B+ (quello che permette di acquistare ed utilizzare i titoli del trasporto pubblico di Roma con lo smartphone) e le app MyCicero e TabNet. Partner tecnico CoriPet.

In questa fase iniziale ad aiutare gli utenti le hostess messe a disposizione da PitStop, l’azienda che ha in gestione i nuovi e moderno bagni pubblici della città. Anche perché ci sono delle accortezze da seguire: le bottiglie ammesse sono solo quelle in PET (per alimenti, per bevande diverse dall’acqua bisogna fare un buon risciacquo) devono essere integre, non devono avere liquidi al loro interno e munite di etichetta con barcode ben visibile. Le bottiglie schiacciate e senza etichetta non verranno riconosciute dalla macchina. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento