Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

INTERVISTA | Lorenzo e la sua dipendenza da telefonino, dopo sei mesi in comunità è pronto a guarire

Il racconto di Lorenzo (nome di fantasia) sugli effetti che la dipendenza da telefonino ha avuto sulla vita

 

“Quando la batteria stava per scaricarsi iniziavo a sentirmi male, sudavo, mi faceva male la testa”. Già solo da questa frase si può capire come anche questa dipendenza da smartphone, possa avere effetti fisici. Ma anche nell’umore, del carattere. Lorenzo (nome di fantasia), 22 anni di Roma, ha lasciato fgli studi prima di diplomarsi, non era in grado di tenersi un lavoro, nemmeno quando ad offrirglelo erano dei parenti.

La dipendenza da cellulare è una tra le new addiction (disturbi comportamentali) in cura presso la comunità Indipendente del professor Cesare Guarreschi. Un disturbo comportamentale che ti toglie letteralmente dalla vita sociale, il rapporto con amici e parenti, che induce all’isolamento.

Solo dopo sei mesi di terapia all’interno della comunità di Bolzano, ha iniziato a sentirsi meglio: “Non mi sono mai reso conto di avere una dipendenza, me l'hanno fatto notare i miei genitori, loro hanno deciso di mettermi in comunità - racconta il 22enne -, da li sono scappato dopo cinque giorni. Ma una volta tornato ci sono rimasto e dopo circa un mese ho iniziato a sentirmi un pochino meglio”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento