Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | "Salviamo il mondo", in migliaia in piazza nel nome di Greta Thunberg: è “Fridays for the future”

La mobilitazione romana in occasione del Global strike for the future, l’ultimo grido dall’allarme di una generazione intera per salvare il pianeta

 

Un festa. Un ritrovo in cui c’è un unico acclamato protagonista: l’ambiente. In migliaia hanno aderito a Roma per la grande giornata di mobilitazione globale di venerdì 15 marzo, ispirata da Greta Thunberg, la 16enne svedese ormai celebre per i suoi discorsi ai grandi della terra sui pericoli che stiamo correndo: “Salviamo il mondo, non ce ne è un altro di riserva”  Una grande manifestazione che ha coinvolto i giovani di 180 città italiane. Ma sono cento i paesi raggiunti da Friday for the Future, ed è proprio questo a colpire perché ci si trova davanti il primo grande “grido d’allarme” del mondo intero.

LA PEDALATA PER IL CLIMA DEGLI UNIVERSITARI

Nella Capitale il punto di partenza è stato il Colosseo per poi raggiungere piazza Madonna di Loreto con un colorato corteo con un unica richiesta: “Fermiamo il cambiamento climatico”. “Nel mio intervento ho voluto rispondere direttamente al Ministro Bussetti che ci voleva sui banchi oggi - dice Martina Darco, liceale di Roma -. Non posso studiare mentre il mondo va in fiamme”. “Siamo la generazione che può ancora fare qualcosa - spiega Dario Rapiti, coordinatore studenti medi del Lazio -. Come ha detto Greta, cosa risponderemo ai nostri figli quando ci chiederanno perché non abbiamo fatto niente?”. Sul palco, insieme ai ragazzi, anche l’intervento dello scienziato del clima per il Cnr, Antonello Pasini: “Per anni siamo rimasti inascoltati - commenta Pasini- oggi i giovani alzano la voce perché è vero, il loro futuro è a rischio”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento