VIDEO | Pass disabili e parcheggi a pagamento, arrivano le pistole stana furbetti

Il progetto è stato presentato stamattina, lunedì 3 dicembre, durante la conferenza stampa per #SbloccaRoma

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

E’ di circa 2 milioni di euro la cifra che Roma Capitale stima di perdere ogni anno per l’uso fraudolento dei pass disabili negli stalli di sosta a pagamento. Ecco perché, nell’ambito del progetto #RomAcessibile (ovvero il protocollo con la quale il Comune lavora al superamento delle barriere architettoniche) c’è una parte dedicata ai parcheggi. “Sono soldi rubati ai cittadini - dice il disability manager del Campidoglio, Andrea Venuto - fondi che possono essere reinvestiti in progetti che riguardano la mobilità e le barriere architettoniche”.

L’idea è nata dal fatto che a Roma ci saranno circa 93mila parcheggi a pagamento con il nuovo piano. Strisce blu nelle quali i disabili possono, giustamente, parcheggiare gratuitamente avendo esposto il nuovo contrassegno europeo (Cude). Considerati gli oltre 65 mila permessi rilasciati dal Comune, si è arrivati alla stima del danno provocato dai “furbetti”, ovvero quelli che usano il pass senza titolo o non valido.

Il Campidoglio ha quindi deciso di avviare una sperimentazione, ormai in fase di ultimazione, di uno strumento elettronico in grado di leggere anche attraverso il parabrezza l’autenticità del contrassegno, con l’idea di poter emettere direttamente una multa se individuato un pass falso o scaduto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Oltre a questo mi aspetterei anche delle verifiche sullo stato dei parcheggi per disabili in alcune zone mi sembrano eccessivi. Ci sono quelli personali che avvolte rimangono li anche se qualcuno cambia residenza. Ci vorrebbe un vero censimento lasciando sempre il sacrosanto diritto di chi è disabile o aiuta un disabile di godere di quei pochi diritti, che non sono assolutamente privilegi, che hanno.

  • E che se so inventati un lettore di codici? Bene farlo! Ma ci si poteva arrivare prima sicuramente. Ok ma sarei curioso di sapere se i proventi se mai riscossi sono normati in maniera di poterli reinvestire solo per i disabili o vanno a finire nel solito calderone o peggio bloccati da gare faraoniche o lente. Sarebbe giusto snellire al 100x100 la burocrazia in questi casi. Comunque sono in accordo a una lotta dura senza paura.

  • Non credo che il problema sia se il pass è falso, ma l'uso improprio che molti furbetti ne fanno, cioè percorrere le preferenziali o occupare i parcheggi anche quando l'auto viene usata in maniera personale e non effettivamente per accompagnare il disabile. La cosa è tra l'altro vietata ma, come abbiamo ben visto anche più volte in tv (vedi Striscia la notizia), è malcostume tutto italiano quello di approfittare a scapito degli altri pur di passare avanti a proprio beneficio.

  • Ma tu pensi che usufruire di un pass disabili sia un privilegio? Inizia ad avere rispetto per le persone che non conosci e non puoi sapere la ragione per cui hanno quel pass

  • Il problema, non è, il tagliando falso o non falso, ma il suv enorme 8000 di cilindrata per portare la nonnina a fare le analisi e rubare posto agli effettivi bisognosi. Vedi anche l'utilizzo delle corsie preferenziali, posti per disabili nei centri commerciali.... Li poi, sembra un concessionario plurimarche...

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Salaria: esplosione in un distributore di benzina, due morti. Uno è un Vigile del Fuoco

  • Cronaca

    VIDEO | Sprofonda la via Pontina, le immagini della voragine

  • Cultura

    Macabre bambole viventi terrorizzano i passanti

  • Cultura

    VIDEO | Il Natale arriva a Roma, luci accese all’albero di piazza Venezia e via del Corso

Torna su
RomaToday è in caricamento