Turisti imbrattano palina Atac: cittadino li fotografa e li denuncia

Il romano: "Un "Grazie" portentoso ai Carabinieri, questa volta mi sono sentito al sicuro"

L'autore e attore Stefano Miceli ha denunciato due turisti che stavano imbrattando una palina dell'Atac. Il racconto lo fa lui, su Facebook, riportando quando accaduto in via dei Cerchi, con la foto scattata e la chiamata al Numero Unico delle Emergenze prima di denunciare il fatto ai Carabinieri della stazione Aventino di Roma Centro. intervenuti. 

I militari dell'Arma hanno bloccato i due, americani, proprio in via dei Cerchi. Lui di 42 anni e lei di 28, hanno quindi consegnato 2 bombolette spray e due pennarelli. Non solo.

Nella camera d'albergo, in zona Ganicolo, gli statunitensi nascondevano altri 3 pennarelli e 10 bombolette. Sullo smartphone, inoltre, avevano una serie di foto che immortalavano le loro gesta con cartelli stradali e di informazione tustica, cancelli e saracinesche imbrattate. I due sono stati denunciati a piede libero. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Il racconto integrale di Stefano Miceli

Ore 15:15: Passeggio con la famiglia in via dei Cerchi, con il Circo Massimo a sinistra, viale Aventino alle spalle e vedo sul lato destro della strada una ragazza che, con grande disinvoltura, 'firma' con un pennarello bianco la palina della fermata Atac "Cerchi-Porta Capena" e il tipo con cui si accompagna che ne immortala l'eroico gesto, fotografandola. 
Attraverso la strada, chiedo cosa stiano facendo e quelli mi guardano con la strafottenza di chi crede di aver fatto una cosa 'normale'. 
Scatto questa foto, chiamo il Numero Unico delle Emergenze che risponde fulmineamente e altrettanto fulmineamente mi passa i Carabinieri. 
I due si allontanano, li seguo con lo sguardo e riferisco, poi i Carabinieri mi chiedono di inviare loro la foto scattata e mi dicono che manderanno una 'gazzella'. 


Alle 16:05 mi chiamano e mi dicono che i due sono stati individuati e fermati.
Alle 17:08 i Carabinieri mi chiedono di rendere una testimonianza scritta. 
Alle 18 la firmo presso la stazione più vicina. 
I due sono turisti americani, vengono dall'Arizona, ma per una volta, nel telefilm con inseguimento, gli americani siamo stati noi. Un "Grazie" portentoso ai Carabinieri, questa volta mi sono sentito al sicuro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento