Tridente, stop ad auto e moto: da aprile arrivano i varchi elettronici e le multe

Attiva dai tempi dell'amministrazione Marino, la chiusura dell'area non è stata mai presidiata da varchi elettronici. Accadrà da aprile. I dettagli

In termine tecnico è denominata ztl A1, in termini più pratici il tridente. Per i cittadini si tratta dell'area del centro storico di Roma delimitata da via del Corso, via del Babuino, via di Ripetta con annesse vie interne. Ebbene da aprile diventeranno, questa volta per davvero, off limits per il traffico. Dall'1 aprile infatti inizierà la fase di pre-esercizio per rilevare l'accesso degli autoveicoli, ciclomotori e motoveicoli non autorizzati ai varchi elettronici della zona a traffico limitato del Tridente Ztl A1. 

La chiusura al traffico dell'area è in realtà già prevista, votata e operativa dai tempi di Marino (ottobre 2014). A mancare però da 3 anni e mezzo sono i varchi elettronici e le conseguenti sanzioni per i trasgressori, di fatto tollerati. Un tridente chiuso al traffico quindi che chiuso non era. Lo diventerà dal 1 aprile. 

Prima i vigili per 30 giorni, poi i varchi e le multe

In questa fase, ogni ingresso sarà presidiato da pattuglie della Polizia locale di Roma Capitale per un periodo di 30 giorni. Al termine di questa prima fase, il sistema di controllo per il rilevamento automatico degli accessi entrerà in effettivo esercizio, consentendo il pieno rispetto della disciplina già prevista e il sanzionamento degli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori non autorizzati all'ingresso nell'area. 

Gli orari

I varchi elettronici saranno attivi dal lunedì al venerdì (esclusi i festivi) dalle 6.30 alle 19 e il sabato (esclusi i festivi) dalle 10 alle 19. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha autorizzato la sostituzione della tecnologia installata che permette di rilevare e sanzionare i motoveicoli e ciclomotori non autorizzati. 

Chi può entrare nel tridente

L'accesso e la sosta saranno consentiti ai titolari di permesso/autorizzazione ztl A1 e a tutte le categorie speciali, come ad esempio, lavoratori notturni, auto a servizio di portatori di handicap, trasporto pubblico (taxi, bus, ncc), veicoli per cerimonie religiose diretti ai luoghi di culto interni alla ztl A1, forze di polizia e altre categorie. Un'altra novità fondamentale è che la limitazione si applicherà anche a moto e motorini dei non residenti che, tranne alcune eccezioni, rimarranno fuori dalla ztl A1.

L'assessora

"Questo consentirà un controllo ancora più stringente del Tridente e il pieno rispetto della norma gia' in vigore, da anni, a tutela di una delle aree di maggior pregio della nostra città. Per un'informazione più accurata alla cittadinanza è stata predisposta una campagna di comunicazione a cura di Roma Servizi per la Mobilità", dichiara l'assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo. 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Sciopero: domani 24 luglio stop a metro, bus, treni e taxi. Tutte le informazioni

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

  • Pistola contro la vittima per rapinarla del Rolex, poi cade in scooter durante la fuga

Torna su
RomaToday è in caricamento