Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | I termoscanner all'opera a Termini: ecco come funzionano

 

Ecco come funzionano i termoscanner attivi alla stazione Termini di Roma. Se a un passeggero viene rilevata una temperatura alterata scatta una "visita medica nel punto triage allestito" nello scalo, dove è prevista "una seconda misurazione della temperatura con gli strumenti tradizionali. Poi c'è da compilare un questionario per sapere dov'è stata la persona, da dove arriva e quelli che sono stati contatti con eventuali persone già positive al Covid. E quindi rispetto ad un setting preciso standardizzato con l'ospedale Spallanzani, il passeggero può essere indirizzato o in varie strutture o in isolamento domiciliare. In mattinata tre le persone con febbre individuate grazie ai termoscanner. 

Attualmente la disponibilità è di 740 termo scanner. Il Gruppo FS Italiane sta valutando la distribuzione dei termo scanner anche in altre stazioni del territorio nazionale in relazione agli attuali volumi di traffico.

Controlli con termo scanner sono già attivi nelle stazioni Milano Centrale, Napoli Centrale e Messina. Nella stazione Firenze Santa Maria Novella saranno in funzione con l’attivazione del presidio sanitario previsto.

A Roma Termini, da giovedì 9 aprile, sono a disposizione del presidio medico attivato tre termo scanner. I controlli dei viaggiatori saranno fatti ai varchi “F” (binario 8) e “G” (binari 9 e 10). Inoltre, a Roma Termini è attivo, dal 9 aprile, un triage medico dove, dalle 5.00 alle 24.00, tre medici si alternano per ulteriori controlli ai passeggeri chiesti dal presidio medico in servizio ai varchi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento