Si conclude con successo il Cammino per gli animali: 270 km a piedi per arrivare al cuore di Papa Francesco

"La seconda edizione del cammino ci ha regalato tante emozioni, momenti di alta spiritualità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Res creata, res sacra questo il motto del Cammino per gli Animali 2019 che, oggi 9 ottobre, si è concluso con l’udienza in Vaticano e la consegna di una lettera a Papa Francesco da parte di Angelo Vaira, fondatore di ThinkDog e dell'attrice Rosita Celentano, con la partecipazione del Presidente degli Animalisti Italiani, Walter Caporale, per porre i riflettori sull’importanza della salvaguardia dei Fratelli Animali. Si tratta della Seconda Edizione del Cammino per gli Animali, quest’anno sostenuto per la prima volta dall’Associazione Nazionale Animalisti Italiani: 270 chilometri percorsi a piedi insieme a numerosi cittadini che si sono uniti spontaneamente con lo scopo di portare l’amore per gli animali di San Francesco a Papa Francesco. Dichiara Walter Caporale: “Siamo soddisfatti del risultato raggiunto: in tantissimi si sono uniti al pellegrinaggio, molti i cittadini rivelatisi sensibili al tema evidenziando che la questione animale non è ‘affare di pochi’. Ci proponiamo di sostenere Angelo e Rosita anche l’anno prossimo, affinché questo importante progetto cresca sempre più”. Aggiunge Angelo Vaira, ideatore del Cammino per gli Animali: “La seconda edizione del cammino ci ha regalato tante emozioni, momenti di alta spiritualità e il confronto con un gran numero di persone, maggiore rispetto allo scorso anno. Non sono mancate però le criticità, ad esempio il soccorso di alcuni animali abbandonati e in pericolo. Si parla spesso di pace in questi tempi, ma nessuna vera pace sarà mai possibile fino a quando dai nostri piani per realizzarla escluderemo la questione animale. Come possiamo ritenere ragionevole una pace fra uomini e nazioni, se gli stessi uomini coltivano i semi della violenza e dell’indifferenza nei confronti dei nostri fratelli animali?” Grande affluenza anche per la conferenza conclusiva presso la sede degli Animalisti Italiani: un momento di intenso confronto sul terreno interdisciplinare della relazione con gli animali, dalla loro psicologia, alle radici biologiche di altruismo ed empatia, dalla meditazione di consapevolezza alla spiritualità. Ma anche un punto di partenza per anticipare il progetto della terza edizione del Cammino per gli animali, perché ogni lungo viaggio inizia dal singolo passo.

Torna su
RomaToday è in caricamento