Sciopero a Roma, domani a rischio i bus in periferia: orari e fasce di garanzia

Uno sciopero indetto "contro la continua arroganza delle aziende private che - sostengono dall'USB - non riconoscono diritti e stipendi"

Lunedì 16 settembre sarà una giornata di sciopero a Roma. Incroceranno le braccia, infatti, il sindacato Usb ha indetto uno sciopero in Roma Tpl, il consorzio privato che in città gestisce circa 100 linee di bus nel giorno del rientro a scuola.

La protesta sarà di 24 ore con il rispetto delle fasce di garanzia. Regolare la rete di Atac, di Cotral e di Ferrovie dello Stato. Orari di lavoro, regolarizzazione dei versamenti, uso eccessivo delle sanzioni disciplinari e manutenzione delle vetture, a tutela degli autisti e degli utenti, sono tra le ragioni della protesta proclamata dall'Usb.

Gli orari e le linee a rischio

Salvo novità, dunque, il 16 settembre, dalle 8,30 alle 17 e poi dalle 20 a fine servizio, saranno possibili disagi su queste linee bus: 08, 011, 013, 013D, 017, 018, 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 033, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 042, 048, 049, 051, 053, 054, 055, 056, 057, 059, 066, 074, 078, 081, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 226, 235, 314, 339, 340, 343, 344, 349, 404, 437, 441, 444, 445, 447, 502, 503, 505, 541, 543, 546, 548, 552, 555, 557, 657, 660, 663, 665, 701, 702, 710, 711, 721, 763, 764, 767, 771, 777, 778, 787, 789, 808, 889, 892, 907, 908, 912, 982, 985, 992, 993, 998 e 999, C1 e C19.

Sciopero, le motivazioni

Ritardi nel pagamento degli stipendi, mancati versamenti nei fondi pensioni, continue pressioni anche per avere un solo giorno di permesso: quanto denunciato dall'USB che rincara la dose "in assenza delle condizioni di sicurezza previste dal codice stradale, verificate dal conducente prima della partenza di qualsiasi vettura, il datore di lavoro di tutta risposta procede nei confronti dei lavoratori con contestazioni disciplinari". 

"Le inadempienze contrattuali del Consorzio Roma Tpl non dovrebbero essere più tollerate da Roma Capitale che ne è responsabile in solido: la sicurezza degli utenti e la dignità dei lavoratori non possono essere un argomento di serie 'B', inchiodare le aziende alle loro responsabilità è un preciso dovere dell'amministrazione capitolina, verso il quale non può continuare a sottrarsi. In assenza di tutto questo, a noi - incalzano i sindacalisti - non resta altro che continuare a scioperare". 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento