Spunta uno scheletro durante gli scavi: l'ipotesi della Soprintendenza per la "mummia" di Piramide

Funzionari a lavoro per la datazione delle ossa ritrovate durante uno scavo. L'area coincide con quella della necropoli Ostiense

Foto da Facebook di Tiziana C.

Risalirebbe a epoca romana lo scheletro trovato ieri durante uno scavo di Areti (Acea Reti) davanti alla fermata della stazione della metropolitana Piramide a Roma. I funzionari della Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma hanno prelevato i resti e li hanno catalogati.

Il luogo dove è spuntato lo scheletro non è nuovo a ritrovamenti simili, coincidendo con la zona della necropoli Ostiense. La tomba sembrerebbe essere stata spogliata, tant'è che non è stato rinvenuto nessun altro oggetto di corredo funerario vicino allo scheletro.

Questo complica la datazione dei resti che saranno comunque sottoposti ad analisi di laboratorio.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento