Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Buoni spesa, cassette vuote sotto il municipio: la protesta al Quarticciolo contro la "propaganda al potere"

La dimostrazione organizzata dai ragazzi del comitato di quartiere Quarticciolo per ribadire il bisogno delle famiglie in difficoltà, a causa dell'emergenza Covid, ad un sostegno concreto da parte delle istituzioni

 

Cassette di frutta e verdure sotto la sede del quinto municipio di Roma. Vuote. Proprio come rischiano di rimanere se le istituzioni non accelerano con la distribuzione dei buoni spesa alle famiglie in difficoltà, o con gli aiuti economici promessi a livello governativo, e mai arrivati. Quel sostegno al reddito per chi, a causa delle restrizioni legati all’emergenza Coronavirus, ha perso il lavoro. Spesso con una famiglia da mandare avanti.

“Cassette vuote, ma che siamo riusciti a riempire durante questi due mesi grazie alla solidarietà dei supermercati di zona, cooperative agricole e alle donazioni - dice Pietro del Comitato di quartiere Quarticciolo, impegnato nelle distribuzione di generei alimentari da quando è iniziata la crisi -. Assistiamo ad annunci senza mai il reale effetto sulle persone, buoni spesa distribuiti solo ad una piccola parte della città, con le famiglie che non possono andare avanti solo con quello che riusciamo a dare noi, ma hanno anche altre esigenze da affrontare dopo tutto questo periodo”.

Un messaggio chiaro: “La situazione è grave, non possiamo accettare che quanto fatto finora da noi venga vanificato - conclude Pietro -. La politica deve fare la sua parte”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento