Ponte Spizzichino, blitz degli studenti ebrei: "La storia non si cancella"

Risposta alle bandiere pro Palestina di due giorni fa: "Non ci facciamo intimidire"

"La storia non si cancella". "Giù le mani da questo ponte". Arriva la risposta della comunità ebraica di Roma al blitz di due giorni fa al Ponte Spizzichino di Garbatella firmato dai movimento pro palestina. Nella notte che precede l'ultima del Giro d'Italia - che si conclude a Roma dopo essere partito da Israele -  i giovani del Movimento Culturale Studenti Ebrei hanno attaccato bandiere d’Israele e due striscioni su Ponte Settimia Spizzichino, lo stesso del blitz dei movimenti propalestina, nel quale sono stati esposti striscioni con la scritta "Giro sporco di sangue". 

Inoltre per tutta Roma sono state attaccati manifesti di sostegno al Giro d’Italia partito da Gerusalemme. "Dopo la provocazione antisemita al ponte dedicato a Settimia Spizzichino, unica sopravvissuta donna alla deportazione del 16 ottobre 1943, era doveroso per noi, nipoti della Shoah scendere per le vie di Roma e attaccare dei manifesti che invocano alla pace per contrastare l’antisemitismo di ieri e di oggi. Non ci facciamo intimidire", afferma in una nota il MCSE.


Potrebbe interessarti

  • Parcheggi di scambio: dove si trovano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Come ottenere il permesso Ztl

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Incidente A1: auto e tir forano gomme su una buca, maxi tamponamento fra 7 mezzi

Torna su
RomaToday è in caricamento