Papa Francesco a Tor de' Schiavi per inaugurare la 'Casa della Gioia'

"Il Vangelo non si predica con le parole ma con la vicinanza"

Oggi pomeriggio, VI Domenica di Pasqua, il Santo Padre Francesco è in visita pastorale alla Parrocchia romana del Santissimo Sacramento a Tor de’ Schiavi dove inaugura la “Casa della gioia” per persone con disabilità, realizzata nei locali del sottotetto. Al suo arrivo, il Papa è stato accolto dall’Arcivescovo Angelo De Donatis, Vicario generale della Diocesi di Roma, dal Cardinale titolare José Gregorio Rosa Chàvez, dall’Arcivescovo di Manila e Presidente di Caritas Internationalis Card. Luis Antonio Tagle, legato alla nascita della “Casa della gioia”, dal parroco don Maurizio Mirilli, dal vice parroco don Vasile Alexandru Muresan e da alcuni collaboratori parrocchiali. Ora il Papa è nell’oratorio idove sta incontrando la comunità parrocchiale e sta rispondendo a quattro domande: una da un genitore, una da un giovane, una da un adolescente e una da un bambino. 

Una parrocchia dove i pastori e i cristiani non hanno il cuore aperto è funzionale ma “cardiopatica” ha detto Papa Francesco rispondendo ad una ragazza, che gli ha confessato la difficoltà riscontrata a inserirsi nella comunità parrocchiale. “La tua domanda dovrebbe portare a una risposta che sia una bastonata ai preti e ai vescovi e anche alle suore”, ha scherzato il Pontefice, sottolineando che “non si predica il Vangelo con parole e argomenti, ma con la vicinanza: questa è la lingua, il dialetto nel quale si trasmette la fede”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi, rispondendo alla richiesta di preghiera di un bambino, Mattia, per la sua mamma che sta per essere operata ha affermato: "I vostri genitori pregano per voi, ma voi pregate per loro?". Ha così esortato i ragazzi: “I genitori hanno bisogno della vostra preghiera – ha detto – perchè così li aiutate ad andare avanti. Ed è così che cresce la famiglia, pregando uno per l’altro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento