Trastevere: olio alimentare sversato in strada, nessuno pulisce e la strada resta chiusa

Siamo in via Cardinal Marmaggi. Manca la ditta per la pulizia della strada e così ne è stata stabilita la chiusura

La chiazza d'olio su via Marmaggi

Olio alimentare sull'asfalto, sversato verosimilmente tra la notte tra sabato e domenica. Questa è la causa della chiusura di via Cardinale Marmaggi strada di Trastevere che incrocia viale di Trastevere portando all'interno del quartiere. A disporre la chiusura la polizia locale. Il motivo? L'asfalto della strada, impregnato d'olio, è troppo pericoloso. Così, con l'Ama che non interviene e con il Campidoglio che ormai da tempo sembra aver rinunciato a mettere in piedi l'affidamento del servizio, non rimane altro che chiudere la strada, fino a quando non si procederà alla sua messa in sicurezza.

A raccontare a RomaToday l'accaduto è Roberto Ficini, proprietario della gelateria Fonte della Salute: "Tra sabato e domenica qualcuno ha abbandonato una tanica d'olio esausto sullo spartitraffico che delimita la ztl tra viale Trastevere e via Cardinal Marradi, all'altezza di piazza Mastai", spiega. "Qualcuno, forse un vandalo forse in maniera accidentale, ha sversato la tanica sull'asfalto e la mattina ci siamo ritrovati con la chiazza sull'asfalto. Le auto passando hanno allargato la striscia e verso le 10 di domenica uno scooter, con a bordo un uomo e suo figlio piccolo, è caduto". Da qui la chiamata ai vigili e la decisione prima di transennare la chiazza e poi di chiudere la strada. "Da domenica chiediamo di pulire la strada", spiega Roberto, ma ci viene risposto che non c'è la ditta. La trovo una cosa assurda. La chiusura della strada danneggia le attività commerciali praticamente irraggiungibili". 

via marmaggi (5)-2

Un fatto che ripropone la questione della pulizia post incidente anche se in questo caso di incidente non si tratta.  Si tratta di una situazione ormai datata, che affonda le radici negli ultimi vagiti dell'amministrazione Marino e che ha visto nell'inerzia della gestione Raggi una colpevole responsabile. La prassi attuale da ormai quattro anni è questa: se c'è un incidente i vigili chiamano, ma di fatto l'Ama dovrebbe dire "non è mia competenza". "In tanti", raccontano alcuni vigili urbani a RomaToday, "di fatto fanno così. Poi ci sono gli operatori più disponibili che arrivano e puliscono".

Ama ha più volte ribadito di non volere e potere espletare il servizio, anche con documenti ufficiali. Nel 2017 l'allora Comandante della Polizia Locale Diego Porta in sede istituzionale, una commissione trasparenza, senza giri di parole disse: "Abbiamo due grossi problemi, il "presidio" delle buche e la mancanza della bonifica post incidente stradale, visto che Ama da mesi non interviene più: abbiamo segnalato da tempo questo problema all'amministrazione, che quindi ne è al corrente. È una situazione-  concludeva Porta- che per ore intere immobilizza le nostre pattuglie, che già sono poche, su alcuni tratti di strada". L'amministrazione quindi sa, conosce il problema, ma tace da ormai tre anni. La posizione di Ama continua ad che "il servizio non rientra nella Ta.Ri. e che è disponibile a stipulare una convenzione" e di fatto continua ad espletare il servizio, anche se con i ritardi che abbiamo raccontato.

via marmaggi (2)-2

Prima di Ama, il servizio era svolto da un'azienda a cui veniva data una cosiddetta concessione di servizi. In sostanza se c'era un incidente arrivavano i mezzi di Sicurezza e Ambiente (il nome della società, ndr), pulivano e poi mandavano il conto al responsabile dell'incidente. Per Ama invece il servizio ad oggi è solo un costo non essendo per ora strutturata per il "recupero crediti". Da qui i ripetuti inviti dell'azienda di nettezza urbana a bandire una gara per l'affidamento del servizio. Invito ormai impolverato e diventato lettera morta, ignorato sistematicamente dall'allora assessora Montanari prima e dalla sindaca Raggi poi. 

via marmaggi (1)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle 9.34 del 14.01 - Aggiunte dichiarazioni e foto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

Torna su
RomaToday è in caricamento