Mobilità, un anno fa i romani acclamavano Metrovia: oggi il Campidoglio sembra averlo dimenticato

Duro affondo dallo staff di Metrovia, il progetto più votato nell'ambito del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Architetto Arsena: "Buttato un anno di tempo"

Sul sito dedicato al Piano Urbano della Mobilità Sostenibile,  Metrovia è stato il progetto più apprezzato. Sono state infatti 881 le persone, iscritte sul portale di Roma Capitale, che hanno accordato la preferenza all'intuizione dell'architetto Arsena. L'idea di fondo è infatti suggestiva: per moltiplicare le linee metropolitane della Capitale, viene infatti suggerito di creare qualche nodo di scambio e di sfruttare al massimo i binari ferroviari.

Le preferenze dei romani e quelle del Campidoglio

Il progetto, sparito dalla prima posizione del PUMS in maniera del tutto arbitraria, ha continuato a riscuotere successo. E' infatti stato ripetutamente migliorato, seguendo le indicazioni arrivate dai massimi esperti di mobilità che sono presenti in città: gli utenti del trasporto pubblico. Ciò nonostante, anche a dispetto di un ravvedimento del Campidoglio che è tornato a collocare Metrovia in cima alla classifica del Piano, chi ne è stato l'ideatore lamenta uno scarso interesse da parte delle istituzioni cittadine.

Il progetto e la miopia istituzionale

"Con Metrovia abbiamo offerto la visione che mancava. Abbiamo messo in piedi un sistema di trasporto possibile, trasformando l’esistente, riutilizzando quello che c’è" ricorda l'architetto Paolo Arsena. Eppure " da una giunta che si è proposta per il cambiamento, e che vorrebbe basare sul riuso, sulla sostenibilità ambientale, sul 'meno costi e più benefici' la propria cifra politica, ci saremmo aspettati, da subito, curiosità, attenzione e– aggiunge il papà della Metrovia – una capacità di visione".

Ecco cosa prevede il progetto Metrovia

Un anno buttato al vento

Aspettative frustrate. L'idea progettuale è rimasta confinata al web e per ora il Campidoglio, che a dicembre ha passato in rassegna le 10 migliori proposte emerse dal PUMS, non l'ha inserita tra le priorità. Nel frattempo, dalla chiusura delle votazione online, sono trascorsi quasi 12 mesi. " Un anno intero è stato buttato al vento, tra boicottaggi veri o presunti nei nostri confronti, sollecitazioni inascoltate, inviti declinati (la presentazione di Metrovia al MacroAsilo), richieste di incontro accolte solo parzialmente e con molto ritardo" accusa Arsena che non nasconde la propria amarezza. "All'indomani della vittoria elettorale Virginia Raggi diceva che il vento stava cambiando. A me sembra che soffi sempre la stessa aria".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Come vestirsi ad un matrimonio d'estate: consigli di stile

I più letti della settimana

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

  • Perde il controllo della moto e finisce contro il guardrail: morto 27enne romano

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 15 e domenica 16 giugno

  • Interrogatori, autopsia e filmati delle telecamere di sorveglianza: giallo di Torvaianica verso la svolta

  • Rapina al McDrive, poi la fuga e lo schianto in scooter

  • Gta Fiumicino: ruba auto, prende contromano il Terminal 1, causa incidente e sale su carro attrezzi

Torna su
RomaToday è in caricamento