L’opposizione politica passa anche dal design

Solo in Cartolina e Change.org nella quinta edizione del World Usability Day Rome

Design for Good or Evil: il design buono, quello che guida le persone e rispetta i propri utenti-, ma anche il design cattivo, in cui i principi e le regole condivise per creare interfacce e prodotti usabili sono sovvertite e gli utenti vengono condotti su percorsi ingannevoli. E’questo il focus su cui si confronteranno gli oltre 20 speaker italiani e internazionali durante le due giornate della quinta edizione del World Usability Day Rome, in programma per l’8 e il 9 novembre a Parco Leonardo, Fiumicino (Roma). 

Tra gli speaker, due delle voci che si inseriscono nell’agenda politica, ma in ottica creativa e digitale: Pietro Gregorini- Art director di Solo in cartolina- e Matteo Cadeddu- Membership & Engagement Manager di Charge.org. 

DIECIMILA CARTOLINE PER ESPRIMERE IL DISSENSO - Solo in cartolina nasce all’inizio dell’estate 2018 da una chiacchiera da bar e in pochi mesi diventa una campagna nazionale, un contest e un’azione di advocacy che chiama alle arti i creativi italiani per prendere posizione sul tema sbarchi e naufragi nel Mediterraneo. “Le ONG che vogliono salvare i migranti in mare vedranno l’Italia solo in cartolina” diceva a luglio il Ministro dell’Interno. Con 10.000 cartoline gli hanno risposto i designer e gli artisti di tutta Italia, inondando la buca delle lettere del Viminale con il loro dissenso. 
Come l’ha descritta Pietro Gregorini, è stata “una corrispondenza lunga un'estate per ricordarci che l'Italia è bella da morire. Perché c'è ancora chi non vede l'umanità solo in cartolina”.

UNA GRANDE MANIFESTAZIONE GLOBALE: L’ATTIVISMO ONLINE - Con oltre 8 milioni di utenti in Italia, Change.org è la più grande piattaforma di attivismo online del nostro paese e nel mondo. Ogni giorno persone da tutto il pianeta si mobilitano per provare a cambiare quello che gli sta a cuore. E Change.org lavora per mantenere in piedi il ponte più facilmente percorribile tra chi ha piccoli e grandi cambiamenti da proporre e chi ha il potere di realizzarli.

Siamo riusciti a rendere libero e gratuito un prodotto e un servizio globale, senza impattare o limitare l’esperienza dell’utente che non può o non vuole contribuire economicamente” spiega Matteo Cadeddu- “La piattaforma è pensata per dare voce a tutti, partendo da chi non ne ha. Quando le persone si uniscono per una causa, non c’è niente che non possa essere realizzato”. 

IL DESIGN PER COSTRUIRE UNA REALTA’ MIGLIORE - “Viviamo in un’epoca post-digitale e investigare i bisogni seguendo i principi dello Human Centered Design diventa imprescindibile” spiega Carlo Frinolli, CEO Nois3- “Come Designer abbiamo una responsabilità enorme: possiamo influenzare i comportamenti delle persone nel modo in cui progettiamo di soddisfare i loro bisogni. Non dobbiamo quindi dimenticarci o tralasciare elementi che possano essere usati contro gli interessi delle stesse persone per cui progettiamo, né dobbiamo sottovalutare l'impatto che alcune scelte, magari con un ritorno di brevissimo termine, possano avere su un periodo più lungo. Per questo, nel bene o nel male, dobbiamo ricordarci del nostro ruolo e costruire insieme una realtà migliore

Tra gli altri ospiti, Lorenzo Fabbri, Head of Content Design del Team per la Trasformazione Digitale; Cennydd Bowles, scrittore e Digital Product designer; Katy Arnold, Head of User Research The Home Office Gov UK; e Federica Fragapane, Visual & Information Designer, presente a WUDRome con uno speech dal titolo “The Stories behind a line. Una narrazione visiva del viaggio di sei richiedenti asilo”. 

World Usability Day:

Il World Usability Day è la Giornata Mondiale dell’Usabilità, nata nel 2005 come iniziativa della Usability Professionals Association (UXPA) per garantire che i servizi e i prodotti importanti per la vita umana siano di più facile accesso e più semplici da usare.
Ogni anno, il secondo giovedì del mese di novembre, sono più di 200 gli eventi organizzati in oltre 43 paesi di tutto il mondo per sensibilizzare la popolazione e formare i professionisti a proposito degli strumenti e delle problematiche centrali per la ricerca, lo sviluppo e la pratica di una buona usabilità.
Nel corso delle quattro edizioni romane sono stati coinvolti oltre 50 speaker e più di 1000 partecipanti. 

Organizzato per il quinto anno consecutivo dalla Experience Design Agency nois3, il World Usability Day porta avanti la mission di diffondere buone pratiche di progettazione e Human-centered design, aggregando una community verticale e internazionale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    De Vito scrive dal carcere: "Ho pensato a dimettermi da presidente, ma non lo farò. Credo nella giustizia"

  • Politica

    Case a stranieri e rom, spunta la maestra-talpa di Casa Pound. La smentita: "Notizia falsa"

  • Montesacro

    Montesacro: no al Rino Gaetano Day, il "concertone" gratuito non si farà per ragioni di sicurezza

  • Politica

    Alemanno: "Con gestione commissariale salvammo la città". E sul Salva Roma: "Nuova versione porterà al default"

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

  • Spari alla Marranella: tassista ferito alla mano con un colpo di pistola

  • Doveva laurearsi ma non era vero, studentessa in fuga rintracciata su un treno a Firenze

Torna su
RomaToday è in caricamento