L'albergo di lusso abbandonato che è diventato una città

Nella Capitale da due anni diverse famiglie vivono nell'Eurostars Roma Congress. Dall'abbandono all'occupazione, la storia di un hotel vicino al Grande raccordo anulare

ROMA - "Tutto può succedere a Roma", dice Ibrahim. In effetti chissà se lui, quando ha perso la casa, avrebbe mai pensato di andare a vivere in un albergo. Gisella e Mohamed hanno due figli, Mirko e Bashir: lei è peruviana e lui è nato in Marocco e dalla loro stanza arriva un buon odore di pollo ai peperoni. Mouna è di Addis Abeba e ha staccato la moquette dalle pareti e dal pavimento della sua stanza, per ridipingere e mettere il parquet.

Loro sono solo quattro degli oltre 500 abitanti del 4 Stelle Hotel: qui vivono soprattutto migranti, rifugiati politici e richiedenti asilo ma tutti loro prima di venire qui non avevano una casa. La Prenestina invece aveva l'Eurostars Roma Congress, hotel di lusso, abbandonato da più di un anno: una struttura fantasma enorme, che aveva chiuso i battenti nel 2011 improvvisamente, lasciando a casa e senza lavoro più di 60 persone.

DA ALBERGO VUOTO A HOTEL PIENO - A ridosso del Grande raccordo anulare, dopo un anno di abbandono, l'enorme struttura è stata occupata il 6 dicembre 2012 dai movimenti del diritto alla casa romano e da allora qui vivono circa 200 famiglie. Così l'enorme edificio, chiuso e lasciato a stesso per un anno ha ricominciato a essere utilizzato: le camere sono diventate case e i fornelli delle cucina sono stati riaccesi. Qui sono venuti a vivere coloro che non avevano un tetto e sono soprattutto migranti. Infatti per i corridoi dell'albergo si sente odore di caffè, cous-cous, spezie. Nella vecchia sala cinema adesso si fanno le assemblee per decidere quando fare le pulizie generali, le feste e come gestire la vita di questa comunità multietnica. C'è chi fa l'elettricista e aiuta chi ha problemi con la luce, chi ha lavorato come muratore e sistema i muri, chi ha deciso di gestire il bar dove ci si prende il caffè.

TANTI BAMBINI - Ma soprattutto si gioca perché tanti sono i bimbi che vivono qui: vanno a scuola la mattina e quando tornano vanno in bicicletta nel cortile davanti all'entrata a porte a vetri del Eurostars, di cui si può ancora leggere l'insegna. "Ogni giorno qui nasce un bambino nuovo - spiega Ibrahim, uno degli occupanti - ne è nato uno pure il giorno che siamo entrati, si chiama Mohamed". In effetti i piccoli si vedono correre e giocare per i corridoi del hotel. Alcuni di loro sfrecciano su pattini a rotelle. "In effetti qui molte persone sono riuscite a fare figli perché non pagando l'affitto hanno iniziato ad avere una vita più sostenibile e così hanno messo su famiglia" spiega Valerio Muscella che insieme a Paolo Palermo, ha realizzato il web doc "4 Stelle Hotel", che racconta una giornata di vita quotidiana nell'albergo occupato.

GUARDA IL VIDEO DEL PROMO 4 STELLE HOTEL

ESPERIMENTO DI CONVIVENZA - Per le oltre 500 persone che vivono qui tra crisi e problemi della vita quotidiana, la convivenza non sempre è stata facile. Ma si sa, prima o poi tra vicini di casa si litiga, perché non lo si dovrebbe fare tra vicini di stanza? Un mosaico di storie, screziato e variegato, che non si riesce a descrivere con facilità, dove i problemi non sono mancati: per due volte, nel giro di poche settimane, dopo l'approvazione del Piano Casa del governo, al 4 Stelle hanno staccato l'acqua, che poi alcuni occupanti hanno riattaccato. Come era successo al Concorde, hotel occupato a Firenze. "Anche se le difficoltà non sono mancate, queste persone venendo ad abitare qui hanno migliorato la qualità della loro vita che hanno intrecciato insieme a quella degli altri, nonostante pochi dei componenti delle famiglie che vivono qui abbiano un lavoro stabile" spiega ancora Paolo Palermo. In effetti Ibrahim ci aveva visto giusto: a Roma tutto può succedere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi e comunicazioni alle Asl. Tutto quello che c'è da sapere

Torna su
RomaToday è in caricamento