Riapre 'La Sora Maria', torna la storica grattachecca: "Così il chiosco di via Trionfale sarà anti Covid"

Il locale in via Trionfale si appresta a rialzare la saracinesca sabato, due giorni prima dell'anniversario dio 87 anni di attività

La storica grattachecca de 'La Sora Maria', in via Trionfale 37, è pronta a riaprire. Finito il lockdown per l'emergenza coronavirus, lo storico chiosco nel quartiere Prati, superati i paletti per le riaperture a scaglioni in città, è pronto a tornare a stuzzicare i palati dei romani e non solo. Giulia, 31 anni e una delle nipoti della Sora Maria, morta nel 2005, adesso gestisce il chiosco con 

"In questo periodo di attesa abbiamo provveduto a ristrutturare l'interno e a montare un divisorio in plexiglas tra noi e i clienti. Abbiamo anche provveduto alla sanificazione del locale ed a mettere a disposizione gel igienizzante", spiega Giulia a RomaToday. "Siamo comunque pronti. Riapriremo sabato alle 16 fino a mezzanotte". Sarà questo l'orario per tutta l'estate, sette giorni su sette.

Sora Maria nel 1933 ebbe l'intuizione di aprire il chiosco. Il locale, oggi gestito dai pronipoti, è ormai una istituzione tanto che appena si è diffusa la notizia della riapertura sui social molti hanno condiviso l'evento, festeggiando con i titolari. 

Nel piccolo chiosco, tutto si muove come un'orchestra. "Siamo due all'interno del chiosco, ora con la distanza sociale rispettata, più una terza persona alla cassa esterna". 

10423626_631138636999009_4363498187017364094_n-2

E poi c'è la protagonista: la grattachecca. Gli abbinamenti proposti sono tantissimi e vanno dalla semplicità della Delicata, composta solo da limone e cocco, alla 'Sora Maria', un mix di sciroppi all'amarena, al tamarindo e all'arancia coronato da una ricca guarnizione di cocco fresco, pezzi di limone e amarene intere. Poi ci sono i gusti più esotici e la possibilità di comporre una grattachecca scegliendo tra quasi venti sciroppi. "Dall'anno scorso va tanto maracuja e papaya".

Fuori ci sarà quasi sicuramente la fila. "Sulla distanza di sicurezza davanti al chiosco dobbiamo contare sul buon senso dei clienti. Faremo una sorta di percorso linea guidato, certo non si potrà consumare sostanto davanti al locale per le norme anti Covid ma tutto sarà fatto a norma. Ci affidiamo molto anche al buon senso della gente che viene da noi", ma Giulia vuole anche mandare un messaggio a chi ha reagito con entusiasmo alla prossima riapertura: "Ci ha riempito il cuore". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

946497_381925768586965_975240113_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento