Formula E, approvata mozione che conferma Roma per le prossime stagioni

La città di Roma ne guadagna anche in termini di reputazione: il 95% degli spettatori che ha assistito dal vivo all’E-Prix romano ha dichiarato che tornerà a visitare la città, mentre il 93% non solo tornerebbe di nuovo all’evento, ma lo raccomanderebbe anche a famiglia e amici. Non è da trascurare inoltre una miglior percezione di Roma avuta dal 77% dei partecipanti

Roma si conferma la città di Formula E. Nella giornata di oggi, infatti, è stata approvata dall'Assemblea Capitolina una mozione che impegna la Giunta a prolungare gli accordi per l'organizzazione nella Capitale della tappa italiana del Campionato ABB FIA Formula E nei prossimi anni. La mozione è stata approvata all’unanimità e passerà al vaglio del Sindaco di Roma Capitale perché venga formalizzata ufficialmente l'estensione e la durata dell’accordo.

La decisione di prolungare gli accordi arriva in un momento particolarmente positivo, in concomitanza con i risultati dello studio commissionato da Formula E e condotto da SMG Insight, sull’impatto economico dell’evento per la città di Roma. Lo studio evidenzia quanto il GEOX Rome E-Prix 2019 abbia avuto ricadute positive non solo dal punto di vista economico, ma anche nella sensibilizzazione dei cittadini sul tema della mobilità sostenibile, promuovendo allo stesso tempo il profilo e l'immagine della Capitale italiana come destinazione privilegiata per eventi sportivi internazionali di portata globale.
 
I dati calcolati per il rapporto sull'impatto economico sono stati raccolti conducendo sondaggi inviati ai partecipanti dell'evento, insieme alle informazioni fornite da organizzatori, team, partner e fornitori. L’istituto di ricerca britannico ha svolto le ricerche a margine dell’edizione 2019 e stimato a quasi 62 milioni di euro l’impatto economico complessivo e i benefici apportati dall’E-Prix alla Capitale, cifra che prende in considerazione gli investimenti per l’organizzazione, la spesa di chi ha visitato la città in occasione della gara e il valore dell’attenzione mediatica di cui ha potuto godere la città eterna.

I partecipanti al GEOX Rome E-Prix 2019 sono stati oltre 27.000 – cifra che sale a circa 32.000 includendo componenti dello staff – dei quali oltre 15.000 romani, 7.000 provenienti da Lazio e Centro Italia e 4.500 da altre parti in Italia e nel mondo. L’evento ha inoltre creato 280 nuovi posti di lavoro, generando un indotto positivo per le strutture ricettive della Capitale con una spesa sul territorio romano dei partecipanti stimata in circa 4,5 milioni di euro. Si calcola infine che siano state prenotate oltre 14.000 camere di hotel.

Oltre alla diretta televisiva seguita da 36,7 milioni di spettatori in 179 territori nel mondo, la città di Roma ne guadagna anche in termini di reputazione: il 95% degli spettatori che ha assistito dal vivo all’E-Prix romano ha dichiarato che tornerà a visitare la città, mentre il 93% non solo tornerebbe di nuovo all’evento, ma lo raccomanderebbe anche a famiglia e amici. Non è da trascurare inoltre una miglior percezione di Roma avuta dal 77% dei partecipanti.

“L’Italia si conferma un mercato molto importante per la Formula E - ha dichiarato Renato Bisignani, Direttore Comunicazione di Formula E – “Siamo particolarmente grati alla città di Roma e alla sua amministrazione per aver riconfermato il proprio supporto alla manifestazione, che sottolinea anche una comune visione di un futuro più sostenibile. Roma nel 2013 è stata la prima città a credere nella Formula E, con la prima corsa di una vettura totalmente elettrica all’ombra del Colosseo. Siamo entusiasti di poter tornare qui nei prossimi anni, grazie al prolungamento dell’accordo approvato dall’Assemblea Capitolina e grazie all’accoglineza ricevuta dai cittadini romani. I dati sull’impatto economico dimostrano l’effetto positivo che Formula E ha sulla città di Roma e il contributo che riesce a dare al commercio, al turismo e alla crescita delle attività locali. Il nostro obiettivo è quello di accrescere la nostra presenza in Italia e la decisione di continuare a scommettere su Roma rientra pienamente nelle nostre ambizioni per il futuro”.

Daniele Frongia, Assessore allo Sport e ai grandi eventi cittadini di Roma Capitale, ha dichiarato: “Sono numeri importanti per Roma e per l’impatto positivo sull’economia della città quelli presentati dallo studio commissionato dalla Formula E in relazione all’edizione 2019. Noi come Amministrazione abbiamo creduto da subito nel grande valore di questo evento per molteplici motivi. Primo tra tutti l’attenzione al tema della mobilità sostenibile e il grande impatto mediatico a livello internazionale che si traduce in un investimento di fondi e opere sul territorio oltre alla creazione di posti di lavoro e all’alta domanda all’interno delle strutture ricettive. Roma ha dimostrato di saper rispondere con successo, al pari di altre capitali europee, in termini di organizzazione e capacità ricettiva e turistica e trasformare la manifestazione in una grande risorsa per la città. Ogni edizione porta con sé anche degli interventi strutturali e delle migliorie sul territorio, come è previsto nel DNA degli organizzatori con cui c’è grande sinergia su questo, e per tale motivo crediamo che la possibilità di rinnovare l’accordo con Formula E nei prossimi anni sia di estrema importanza per la città” dichiara l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini”.

“La Formula E Championship è molto più che un grande evento sportivo internazionale -  commenta Alberto Sasso, Presidente di Eur Spa Official Sponsor e Official Venue dal 2018 del Rome ePrix- venendo a rappresentare un potente strumento di marketing territoriale, come dimostra il rapporto sull’impatto economico. Non soltanto - prosegue Sasso - uno straordinario veicolo di promozione internazionale per Roma e per gli asset congressuali dell’Eur, in particolare per il Roma Convention Center La Nuvola che ha ospitato l’e-Village della manifestazione, ma una significativa leva di crescita per l’economia della città in termini di valore generato, oltre che un’occasione di accrescere l’awareness della destinazione in termini di competitività internazionale, comunicando a quei 36,7 milioni di spettatori in 179 territori nel mondo  un’immagine di grande bellezza ma anche  di competitività, nel segno della sostenibilità e dell’innovazione”.

La tappa romana si terrà sabato 4 aprile sull’ormai celebre circuito cittadino dell’Eur, uno dei più amati da piloti e costruttori. L’E-Prix di Roma è una delle quattordici gare previste dalla sesta stagione del campionato, che partirà il prossimo 22 novembre in Arabia Saudita e si concluderà il prossimo 25 e 26 luglio a Londra, dopo aver attraversato 12 città e tutti e cinque i continenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento