Vietato fumare in spiaggia: multe fino a 500 euro per chi viola l'ordinanza

Il provvedimento a Ladispoli ad opera del sindaco Alessandro Grando

“L’amministrazione comunale ha intrapreso un percorso teso a tutelare il nostro mare, la salute dei cittadini ed il decoro urbano di Ladispoli. Un patrimonio collettivo che difenderemo in ogni modo”.

Con queste parole il sindaco Alessandro Grando ha annunciato la pubblicazione dell’ordinanza, immediatamente esecutiva, con cui si stabilisce che in tutte le spiagge del territorio del Comune di Ladispoli è vietato fumare sulla battigia ed in prossimità della stessa, nonché nello specchio acqueo di competenza comunale, ovvero fino a 200 metri lineari da riva. L’atto prevede anche il divieto di gettare rifiuti prodotti da fumo, come cenere e mozziconi di sigarette, nelle acque, negli arenili e su tutto il territorio comunale.

“E’ solo il primo passo – prosegue Grando – per arrivare all’obiettivo finale di introdurre il divieto assoluto di fumo sulle spiagge della nostra città. Siamo stanchi di vedere le nostre spiagge e le nostre strade deturpate da mozziconi di sigaretta. La violazione dell'ordinanza sarà punita con una sanzione fino a 500 euro. Sono certo che i cittadini, gli operatori balneari ed i turisti che popolano la nostra città apprezzeranno questa iniziativa, destinata a salvaguardare la salute, il decoro urbano e l'ambiente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prendevano la pensione dei genitori morti vent'anni fa: danni all'Inps per 3 milioni di euro

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

Torna su
RomaToday è in caricamento