Designers Italia e Nois3 lanciano la design jam per migliorare i servizi pubblici

Migliorare i servizi pubblici del paese con il contributo e l’impegno civico dei designer: è questo l’obiettivo della jam che Designers Italia lancerà nei prossimi mesi a Roma, e che chiamerà a raccolta i migliori creativi della città su temi come mobilità, sanità, e scuola”: Lorenzo Fabbri, Head of Content Design del Team per la Trasformazione Digitale, lancia la call dal palco della quinta edizione del World Usability Day Rome,  che si è tenuto l’8 novembre a Parco Leonardo, Fiumicino (Roma).

Presentando i risultati di due anni di lavoro del Team per la Trasformazione Digitale- alla cui guida è stato recentemente nominato Luca Attias come nuovo commissario, dopo l’esperienza di Diego Piacentini-, Fabbri ha voluto ampliare il discorso sul modello di rete collaborativo per designers pensato per costruire e e diffondere un metodo di lavoro e degli strumenti comuni per ripensare i servizi della pubblica amministrazione. Ed è proprio nell’ambito di questo discorso che si inserisce la design jam realizzata a Roma in collaborazione con nois3, Experience Design Agency che organizza il WUDRome sin dalla sua prima edizione. 

L’obiettivo della conferenza di oggi è capire come poter progettare per il Bene delle persone, per questo è arrivato il momento di poter dare un contributo da professionisti al design dei servizi pubblici” spiega Carlo Frinolli, CEO Nois3 e co-founder WUDRome- “Quello che vogliamo trasmettere con questa iniziativa è il forte valore propositivo del lavoro dei designer. Proposte che siano però già prodotti e servizi davvero utili alle necessità dell’utente finale”. 

A parlare agli oltre 300 partecipanti e a confrontarsi sul tema Design for Good or Evil , anche Katy Arnold, Head of User Research The Home Office Gov UK, che ha illustrato i progressi compiuti negli ultimi anni dall’amministrazione britannica nella modernizzazione dei servizi al pubblico, rilasciati con successo in una nuova veste che tiene conto principalmente dell’elemento più importante: l’utente finale. Poi Cennydd Bowles, scrittore e Digital Product designer, e Omar Campana- direttore IT Gruppo BPER- e Stefano Maggiore- Business Developer e co-founder Antreem, che hanno presentato il progetto della Innovation Room. 


 

Potrebbe interessarti

  • Parcheggi di scambio: dove si trovano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Come ottenere il permesso Ztl

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Incidente A1: auto e tir forano gomme su una buca, maxi tamponamento fra 7 mezzi

Torna su
RomaToday è in caricamento