Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dentro il Covid 2 Columbus: l'ospedale apre il 16 marzo. Parla il direttore generale del Policlinico Gemelli

L'intervista telefonica al direttore generale di Fondazione Policlinico Gemelli sul futuro del centro Covid 2 attivo da lunedì 16 marzo

 

Come sta reagendo la città di Roma alla situazione di emergenza da Coronavirus? Le misure messe in campo dalla Regione Lazio saranno in grado di fronteggiare il picco dei malati? Proviamo ad affrontare queste tematiche con il direttore generale di Fondazione Policlinico Agostino Gemelli, Marco Elefanti, a sole 72 ore dall’apertura del Columbus Covid 2 Hospital, l’ospedale realizzato per contrastare l’infezione da Coronavirus. 

Da lunedì 16 marzo saranno attivi e operativi i primi 21 posti letto di Terapia intensiva e 28 posti letto singoli dedicati alle degenze ordinarie e avverrà il trasferimento dei primi pazienti contagiati da Covid19 al momento ricoverati in aree protette presso il Policlinico Gemelli. La nascita di Columbus Covid2 Hospital, annunciata venerdì 6 marzo in una conferenza stampa presso la Regione Lazio, diventa quindi realtà.

Il Columbus Covid2 Hospital dovrà assistere i pazienti affetti o i casi sospetti di Covid19 al fine di supportare l’Hub Regionale - Ospedale Spallanzani nel fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto. Quanto al personale medico e infermieristico della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS progressivamente impiegato, i posti letto delle degenze ordinarie (specialità infettivologia, pneumologia e medicina interna) disporranno di 20 medici, 65 infermieri e 22 operatori socio sanitari. I 59 posti letto di terapia intensiva vedranno impegnati 48 anestesisti/rianimatori e 180 infermieri. Inoltre, 12 infermieri e 6 operatori socio sanitari saranno dedicati all'accoglienza e all'accettazione dei degenti provenienti dal Pronto soccorso del Gemelli con personale sanitario del Policlinico adeguatamente protetto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento