Coronavirus, Tommasi: "Fermiamo il campionato"

Il presidente dell'Assocalciatori chiede lo stop al calcio dopo le disposizioni su nuovi provvedimenti restrittivi del governo

Damiano Tommasi chiede lo stop del calcio: "Fermiamo il campionato!!! Serve altro? Stop football!!". E' il tweet, a corredo di una fotonotizia sulla "chiusura della Lombardia per coronavirus", pubblicato sull'account ufficiale del presidente dell'Associazione Italiana Calciatori.

Gli ultimi provvedimenti del Governo per fronteggiare l'emergenza sanitaria hanno stimolato l'intervento del leader del sindacato dei calciatori.

"La situazione è molto seria e, se non la si affronta per quello che è, il contagio rischia di non fermarsi - spiega, all'Ansa Damiano Tommasi - nel caso delle partite non si può lasciare ai giocatori il cerino sulle scelte di giocare o meno, non solo per loro, ma per tutte le persone che compongono lo staff e che entrano ed escono in deroga dalle zone rosse. Ho parlato con diversi dirigenti: sarebbe ora di fermare il campionato. Penso ai massaggiatori di una certa età che sono al seguito delle squadre. Ci dicono che cosa succede se qualcuno si rifiutasse di giocare, ma non può essere questa la situazione in nome del principio che il calcio deve andare avanti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Spesa on line, consegne a domicilio, e-commerce: le attività aperte che aiutano i romani a restare a casa

Torna su
RomaToday è in caricamento