Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

Al via al Colosseo un servizio di assistenza medica per coloro che risultano febbrili al controllo con i termoscanner agli accessi

Cinque nuovi contagi a Roma città, nessuno nei Comuni della provincia e due nel resto del Lazio. Sono sette i nuovi casi positivi al Covid19 nel territorio regionale. Un totale che sale a 10 aggiungendovi “tre recuperi di notifiche” come informano dalla Regione Lazio. Numeri stabili che si confermano con il trend in calo delle ultime settimane. Di questi 5 nuovi casi di Coronavirus, 4 sono nella Asl Roma 1 ed un quinto nella Asl Roma 3. Gli altri due positivi a Latina. 

Nel complesso alla giornata di lunedì 1 giugno nella regione Lazio sono 2894 gli attuali casi positivi Covid19. Di cui 2244 sono in isolamento domiciliare, 594 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 56 sono ricoverati in terapia intensiva. 739 sono i pazienti deceduti e 4105 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 7738 casi. 

“Registriamo un dato di 10 casi positivi di cui 3 riferiti a recuperi di notifiche e continuano a crescere i guariti che sono stati ben 95 nelle ultime 24h. A Roma città si registrano solo cinque nuovi casi - commenta l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato -. Non dobbiamo abbassare il livello di guardia in vista delle riaperture del 3 giugno. L’obiettivo prioritario rimane quello di difendere Roma e il Lazio. Controllate speciali le stazioni e gli aeroporti. Potenziato il contact tracing e i casi sospetti saranno indirizzati ai drive-in. E’ auspicabile il tracciamento a livello nazionale”.

“Proseguono le attività per i test sierologici agli operatori sanitari e delle Forze dell’Ordine. Ad oggi sono stati eseguiti oltre 70 mila test con una circolazione pari al 2,6%. Prosegue l’attività ai drive-in per i tamponi ed è stato potenziato il ‘contact tracing’ con una riunione operativa ogni giorno con le Asl sui tracciamenti. I decessi sono stati 7 - conclude D’Amato - mentre il numero complessivo dei guariti è di 4.105 totali e i tamponi totali eseguiti sono stati circa 258 mila”.

I dati dalle Asl di Roma 

In particolare nella Asl Roma 1: 4 nuovi casi positivi. 24 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Asl Roma 2: non si registrano nuovi casi positivi. Deceduta una donna di 87 anni con precedenti patologia. 18 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Asl Roma 3: 1 nuovo casi positivi. 28 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. 

I dati dalle Asl della provincia di Roma

Asl Roma 4: non si registrano nuovi casi positivi. 1 persona uscita dalla sorveglianza domiciliare. Asl Roma 5: non si registrano nuovi casi positivi. 2 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Asl Roma 6: non si registrano nuovi casi positivi. 65 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.

I dati dalle Asl dei capoluoghi di provincia

Asl di Frosinone: non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Asl di Latina: 2 nuovi casi positivi. 0 decessi. 51 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Asl di Rieti: non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Asl di Viterbo: non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 8 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. 

Bambini all’ospedale pediatrico

Per quanto concerne l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - restano 3 bambini ricoverati al centro Covid di Palidoro. Si segnalano, nelle ultime 48-36 ore, 3 trapianti di fegato e 1 doppio trapianto di polmoni su bambini ricoverati al Gianicolo. 

Il bollettino dello Spallanzani

Come informano dall’Istituto Spallanzani, alla giornata di lunedì 1 giugno sono 78 i pazienti ricoverato all’istituto epidemiologico, di cui 29 positivi al Covid19 e 49 sottoposti ad indagini. Sette i pazienti che necessitano di supporto respiratorio. Nel complesso i pazienti trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono 461. 

Aumento contact tracing

I dati sulla situazione sanitaria hanno trovato il commento del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti: “I risultati di oggi con appena 5 casi a Roma città, il numero più basso di occupazione delle terapie intensive degli ultimi due mesi e l’aumento costante dei guariti ci conforta sulle iniziative messe in campo per difendere Roma e il Lazio. Ora si apre una nuova fase in cui, aumentando i rischi, è necessario tenere alta la guardia. Con l’apertura della mobilità interregionale e fra i Paesi europei è necessario rispettare ancor di più le regole a tutela della salute e della sicurezza dei cittadini. La Regione Lazio aumenterà i controlli attraverso il contact tracing, soprattutto nelle stazioni dell’Alta Velocità ferroviaria, negli aeroporti e nei porti”. 

“I casi sospetti verranno, previo triage, indirizzati ai drive-in per i test. Abbiamo raddoppiato il numero degli operatori dei contact tracing - conclude Zingaretti - e contiamo sulla collaborazione dei gestori dei trasporti ferroviari, marittimi e aeroportuali nel rispetto delle regole, nella rilevazione della temperatura corporea e nella trasmissione delle corrette informazioni ai viaggiatori. Roma è il cuore dello Stato e vi sono i principali snodi ferroviari e aeroportuali del Paese. Compito di tutte le Istituzioni, a partire da quelle nazionali, è tutelare la Capitale e la Regione della Capitale”. 

Assistenza medica al Colosseo 

In attesa della Fase 3 è stato attivato oggi a piazzale del Colosseo un servizio di assistenza medica della ASL Roma 1 a coloro che risultano febbrili al controllo con i termoscanner agli accessi. Oltre al Personale del Parco del Colosseo sarà garantita l’assistenza anche del personale medico e infermieristico dalla ASL dotata di un camper mobile.

Mascherine chirurgiche in distribuzione

Dalla giornata di oggi i dispositivi di protezione individuale (DPI) sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 52.600 mascherine chirurgiche, 30.000 maschere FFP2, 1.200 maschere FFP3, 10.000 camici impermeabili, 5.400 tute, 2.350 guanti.

Mattarella allo Spallanzani per la festa del 2 Giugno 

Per l’Istituto Nazionale di malattie Infettive Lazzaro Spallanzani sarà una Festa della Repubblica particolare e contraddistinta della lotta contro il Covid19 alla presenza di un ospite straordinario: il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che ha raccolto l’invito del Presidente Zingaretti e, per l’occasione, con lo Spallanzani che sarà illuminato dal Tricolore. 

Dimezzate le vendite di vino

Ma se le notizie sul fronte sanitario lasciano ben sperare, gli effetti della pandemia sull’economia continuano a farsi sentire. Come denuncia Coldiretti, nel Lazio sono dimezzate le vendite vendite del vino a causa degli effetti dell’emergenza sanitaria, che ha portato per oltre due mesi alla chiusura forzata di ristoranti, hotel, bar e pub, per arginare la pandemia. Un taglio che potrebbe aggirarsi intorno al 50% del valore delle vendite. A lanciare l’allarme è Coldiretti Lazio, sulla base delle previsione dell’OIV, Organizzazione mondiale della vite e del vino.  

“E’ necessario trovare – dice il presidente di Coldiretti Lazio, David Granieri - risorse aggiuntive, comunitarie e nazionali, per finanziare ogni utile strumento per la riduzione delle giacenze e per il contenimento della produzione di vino proveniente dalla prossima vendemmia. Tra le proposte che abbiamo formulato, c’è anche quella dell’Iva agevolata e un credito di imposta per i crediti inesigibili derivanti dalla crisi Covid -19”.

Le regole della Regione Lazio per le riapertura della Fase 2 bis

Alberghi, bed & breakfast, affittacamere: ospiti sempre con mascherina

Ristoranti, pub e bar: potrà essere rilevata ai clienti la temperatura

Spiagge: distanze, steward, sport e servizio bar all'ombrellone

Parrucchieri, centri estetici e tatuatori: camici o cambio divisa ad ogni turno

Mercati e fiere, le regole nell'ordinanza della Regione

Centri commerciali e outlet: le regole per clienti e commercianti

Piscine: vietato sputare e urinare in acqua

Palestre e fase 2, le regole nell'ordinanza della Regione

Musei, archivi e biblioteche: ecco le regole

Negozi di abbigliamento e scarpe: consigliato utilizzo di un personal shopper

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle ore 17:45 dell'1 giugno 2020. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento