Ex cinema Apollo, c'è il bando per rimuovere l'amianto. Gatta: "Bonifica entro l'anno"

Dopo anni di attesa una buona notizia per i residenti. Pd e municipio I: "Soddisfatti, vigileremo sull'andamento dell'intervento"

Commissione Trasparenza sull'ex cinema

L'ex cinema Apollo libero dall'amianto. Ora il traguardo sembra un po' più vicino. E i residenti come Angela, che ha perso il papà per un mesiotelioma causato dall'eternit, polvere cancerogena (bandita dalle costruzione edili con una legge del 1992) respirata per vent'anni dalle finestre di casa, tirano un sospiro di sollievo: la gara per i lavori di rimozione del materiale dal palazzetto liberty all'Esquilino è in corso di aggiudicazione. Tempi stimati? 

"Il nostro obiettivo è farcela entro il 2019" assicura l'assessore ai Lavori pubblici Margherita Gatta, invitata in commissione Trasparenza a rendicontare sul caso. "Siamo intervenuti in tempi celeri, facendoci carico di un iter che non ci competeva direttamente, perché ne abbiamo compreso la natura emergenziale" spiega ancora Gatta. E alle polemiche per i ritardi nella partenza dei lavori, e il rischio di perdere i fondi stanziati, ha replicato: "Ci è voluto del tempo per pianificare il tutto, anche per garantire la sicurezza degli operai che andranno sul posto. Ma i fondi ci sono sempre stati". Un cantiere complesso, che richiede 800mila euro (stanziati nel bilancio triennale) e tre fasi operative (la prima a bando da 163mila euro) per rimuovere l'eternit presente nella copertura e nella pavimentazione e per mettere in sicurezza la facciata, che a causa del rischio crolli ha reso impraticabile il marciapiede di via Giolitti, nel tratto che costeggia il binari del tram.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una bomba ambientale nel cuore della città, a pochi metri dalla stazione Termini e a pochi centimetri dalle finestre dei residenti, certificata da dati del Centro regionale amianto del 2016. Che finalmente, almeno sulla carta, si avvia a nuova vita. Certo, cittadini e opposizioni vigileranno, dopo mesi passati a denunciare, protestare, pressare l'amministrazione. "Come commissione continueremo a monitorare il corretto svolgimento di tutte le procedure, nel frattempo, non possiamo che essere contenti per questa vittoria per il territorio - dichiarano in una nota il presidente della commissione capitolina Trasparenza Marco Palumbo, l'assessore all'Ambiente e il consigliere Pd in I municipio Anna Vincenzoni e Sara Lilli - da mesi il municipio I si batte per far bonificare il Cinema Apollo e finalmente questa mattina sono arrivate notizie positive". Il plauso arriva anche dai comitati: "Esquilino Vivo si dichiara soddisfatto della partenza dei lavori e della forte partecipazione dimostrata dai comitati del rione che ha contribuito a questo risultato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

Torna su
RomaToday è in caricamento