Ciclabile Tuscolana, lavoratori minacciati in Campidoglio: "Polizia locale a presidio del cantiere"

Raggi: "Andiamo avanti compatti per un’opera che andrà a riqualificare un’arteria commerciale importante"

I lavori per la realizzazione della pista ciclabile sulla via Tuscolana proseguiranno. Nonostante le minacce. La sindaca Virginia Raggi, l’assessora alla Mobilità, Linda Meleo, e il presidente della commissione capitolina Trasporti Enrico Stefàno, hanno incontrato ieri la ditta che sta lavorando all’opera e che nei giorni scorsi è stata “insultata e minacciata verbalmente” da due uomini in moto con il volto coperto. Presente anche un tecnico di Roma Servizi per la Mobilità. Un modo per il Campidoglio di “mostrare tutto il nostro sostegno” ha scritto la sindaca su Facebook ma anche per dare una garanzia ai dipendenti della società di poter lavorare in sicurezza al cantiere che in questo momento è aperto all’altezza della metro Subaugusta.

“Abbiamo chiesto alla polizia locale un presidio per monitorare da vicino il cantiere” ha spiegato ancora la prima cittadina. Non una presenza fissa ma un maggiore controllo della zona per rendere un eventuale intervento più tempestivo. Dal Campidoglio fanno quindi sapere che si va avanti senza ritardi con l’opera che da cronoprogramma dovrebbe essere terminata entro la primavera del prossimo anno. 

“Andiamo avanti compatti per un’opera che andrà a riqualificare un’arteria commerciale importante della nostra città, senza piegarci di fronte a vili intimidazioni. Insieme ai cittadini dalla parte della legalità” ha commentato ancora Raggi. “Ricordo che questa ciclabile è pensata per garantire maggiore sicurezza a pedoni e ciclisti e prevede la riorganizzazione degli spazi, la messa in sicurezza delle fermate bus e nuovi percorsi per persone con disabilità”.

“Esprimo ancora una volta la mia massima solidarietà a fronte di atti intimidatori ingiustificabili” le parole dell’assessora Meleo. “Non ci facciamo intimidire, abbiamo chiesto di rinforzare il presidio della polizia locale sul cantiere. A breve, come da programma lavori, ci sarà una pausa natalizia per riprendere a gennaio. Siamo determinati a far andare avanti i lavori, ormai arrivati a metà percorso. Il progetto che stiamo realizzando non è solo una ciclabile” ha concluso “ma un’occasione per riqualificare l’intera zona e riorganizzare l’asse stradale, rifare le pedane per le fermate bus, rendere più accessibile, attrattiva e ordinata l’area, senza peraltro incidere sugli spazi riservati alla sosta delle automobili”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento