Biologi: nasce Sibiotec la società italiana per le biotecnologie

Presidente dell’associazione è stata indicata Anna Lisa Giordano, vice presidente Damiano Colasante

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

E’ nata a Roma, su iniziativa di un folto numero di Biotecnologi iscritti all’Ordine Nazionale dei Biologi, la Società italiana per le Biotecnologie (Sibiotec). Presidente dell’associazione è stata indicata Anna Lisa Giordano, vice presidente Damiano Colasante, segretario e tesoriere Serena Travaglini. Al varo di Sibiotec hanno preso parte, tra gli altri, come fondatori, anche Daniela Arduini, delegata nazionale per i Biotecnologi dell’ONB, Claudio Tribalto e Paolo Davassi. Scopo della neonata associazione: avviare, all’interno dell’Ordine, percorsi formativi e professionalizzanti dedicati ai Biotecnologi, nel campo della ricerca e dei vari ambiti di intervento professionale delle Biotecnologie. Il tutto anche alla luce dell’apertura – da parte dell’Ordine – alle istanze manifestate da Biologi e Biotecnologi nell’ambito delle professioni nelle quali essi stessi sono chiamati a cimentarsi; ed alla vigilia dell’obbligo, per tutti gli operatori (nel campo sanitario ed affini), ai sensi dell’articolo 3 della legge istitutiva 396/67, d’iscrizione all’Ordine Professionale.

Torna su
RomaToday è in caricamento