Anagrafe, guasto al terminale centrale: servizi interrotti e caos negli uffici municipali

Utenti inferociti contro i dipendenti agli sportelli. Il disservizio va avanti da ieri. Sul sito del Comune l'avviso: "Problemi tecnici al sistema informatico"

Ufficio anagrafico, immagine d'archivio

Un guasto ai terminali, i servizi interrotti, gli utenti rispediti a casa e le reazioni di rabbia contro i dipendenti. Un mix che ha generato il caos per l'intera mattinata negli uffici anagrafici della Capitale: i computer che rilasciano certificati a vista e carte d'identità sono andati in tilt per ore. "Si avvisa l’utenza che, per problemi tecnici sul sistema informatico della popolazione di Roma Capitale, persistono difficoltà che non consentono la regolare erogazione dei servizi demografici" si legge sul sito del Comune di Roma. Non basta però a placare i cittadini in fila agli sportelli.  

Nei vari uffici sparsi nei 15 municipi non sono mancate tensioni. Anche perché il disservizio va avanti già da ieri e non è il primo che interessa questo tipo di servizi. In via Aurelia, nella sede del municipio XIII, la fila di speranzosi rimasti ad aspettare che i portali si sbloccassero, ha affollato l'ufficio. Nessuno era disposto a rinunciare al posto prenotato on line e ottenuto dopo settimane di attesa.

"Rinnovare la carta d’identità o, più semplicemente, richiedere certificazioni anagrafiche, è divantata un’impresa titanica. Esprimo la mia vicinanza ai cittadini beffati da questo ennesimo disservizio e solidarietà agli impiegati" ha commentato il capogruppo di Fratelli d'Italia in XIII municipio Marco Giovagnorio. "Uffici anagrafici non possono lavorare perchè i terminali sono fuori uso da due giorni. Dipendenti in grave difficoltà e cittadini infuriati. La maggioranza se ne frega e neanche un passaggio negli uffici per dare spiegazioni" gli fa eco dal vicino municipio XIV il consigliere Stefano Oddio, sempre dalle file di Fratelli d'Italia. 

"In piena estate, con cittadini che devono rinnovare i documenti prima della partenza e dipendenti in ferie a rotazione, è facile immaginare la situazione di collasso" commentano la consigliera comunale del Pd Valeria Baglio e il consigliere dem dell'VIII municipio Claudio Mannarino. "E anche quando la situazione tecnica sarà risolta, resterà un grande arretrato da smaltire. Presenteremo un'interrogazione urgente per chiedere alla Giunta Raggi le dovute spiegazioni su questo caos e per sapere quali decisioni l'amministrazione comunale ha intenzione di adottare per velocizzare i procedimenti anagrafici da mesi in affanno". 

Niente più prenotazioni on line

Proprio a proposito di novità in tema di servizi anagrafici è di queste ore l'annuncio: dal 1 ottobre non si potrà più prenotare on line. L'utente dovrà fare direttamente la fila allo sportello, nel caso in cui gli sia più comodo recarsi fisicamente negli uffici, altrimenti potrà comunque optare per la compilazione dei moduli in rete, scaricando gli atti su internet. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento