Alberi di Natale, che fine fanno dopo le feste? Ecco come vanno gestiti

Per gli abeti naturali è stata prevista una raccolta straordinaria e gratuita. Gli alberi di plastica invece prevedono un percorso di smaltimento che differisce a seconda delle dimensioni

Che fine fanno gli alberi di Natale dopo l'Epifania, quando si ritorna alla normalità e gli addobbi vengono riposti negli scatoloni? Chi ha un albero di plastica solitamente lo confina in cantina, per rispolverarlo l'anno successivo. E chi invece ha acquistato un albero vivente

La selezione nei Centri di Raccolta

Ama, in collaborazione col Campidoglio e con il Comando Unità Forestali Ambienali dei Carabinieri, ha deciso di lanciare un'iniziativa votata alla sostenibilità. Dopo le festività i romani potranno portare i loro abeti nei Centri di Raccolta aziandali che sono aperti tutti i giorni. Lì, come avviene già da 14 anni, saranno selezionati. Quelli in buone condizioni verranno quindi trasportati presso la sede del Reparto Biodiversità di Roma in Arcinazzo Romano, all’interno dell’ex vivaio forestale “Fondazione Sir Walter Becker”.

La nuova vita degli alberi naturali

Gli abeti piantumati ad Arcinazzo Romano diverranno protagonisti d'iniziative di educazione ambientale dedicate alle scolaresche. Invece quelli che non verano in buone condizioni, dalle isole ecologiche saranno trasferiti all'impianto di compostaggio di Maccarese. Lì verranno trasformati in una risorsa sostenibile: il compost. Ed in tal modo torneranno comunque alla natura, perchè saranno utilizzati come fertilizzante per piante da giardino e da balcone.

Gli alberi di plasica che fine fanno?

Gli abeti artificiali che non finiscono in cantina con gli addobbi, perchè magari arrivati anche loro "a fine ciclo", hanno un destino che differisce in funzione delle loro dimensioni. Fino ad un massimo di 30-40 centimetri, questi alberelli di plastica, non essendo riciclabili, possono essere gettati nei cassonetti dell'indifferenziata. Se invece hanno delle luminarie oppure se superano i 40 centimetri di altezza, gli abeti sintetici vanno invece conferiti come i materiali ingombranti. Occorre pertanto portarli nei Centri di Raccolta Ama. Per ulteriori informazioni sull’iniziativa i cittadini, oltra a visitare il sito dell’azienda capitolina per l’Ambiente, possono contattare anche il Numero Verde Ama 800867035, attivo dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 17 e il venerdì dalle 8 alle 14.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Cronaca

    Arresto De Vito: così 'Marcellone' voleva passare all'incasso

  • Politica

    Arresto De Vito, Berdini: "Raggi si assuma la responsabilità delle sue scelte politiche"

  • Politica

    Arresto De Vito, dallo Stadio agli ex Mercati Generali: ecco le operazioni urbanistiche della "Congiunzione astrale"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

Torna su
RomaToday è in caricamento